“FABRIANO AVRA’ UN’AREA PEDONALE URBANA E UNA NAVETTA ELETTRICA GRATUITA”

L’Amministrazione comunale di Fabriano rivoluziona il centro. Si parte con lo stop alle auto e poi una rotatoria, attesa da anni, nel quartiere Pisana. Ad annunciarlo è il sindaco, Gabriele Santarelli: “Tra poche settimane sarà attiva l’Area Pedonale Urbana. Non sarà semplicemente la chiusura al traffico dell’area centrale del passeggio. Il progetto sarà accompagnato da una serie di interventi in grado di modificare il modo di vivere il centro”. Rientrano in questa nuova idea di spazio anche la nuova illuminazione, il nuovo arredo urbano e il potenziamento della videosorveglianza, interventi da poco realizzati. “Ci sono alcuni progetti che presto vedranno la luce – spiega Santarelli – come l’installazione delle barriere automatiche per delimitare il centro e il servizio di navetta elettrica gratuito per raggiungere il Corso lasciando le auto nei parcheggi periferici”. Secondo il primo cittadino “è un piccolo grande passo verso un modo diverso di pensare e di vivere la città. E’ solo l’inizio di un percorso che modificherà l’aspetto e il modo di spostarsi e che vedrà la realizzazione della rotatoria della Pisana e delle piste ciclabili”.

Tra le altre cose verrà pubblicata una piantina della città con l’indicazione dei tempi per gli spostamenti a piedi. La navetta elettrica, permetterà di lasciare l’auto lontano dal centro, nei parcheggi già in funzione, per ridurre il traffico. Il mezzo sarà attivo dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19,30 con frequenza ogni 30 minuti. Intanto, nei giorni scorsi, il sindaco, insieme ai curatori della mostra sul pittore fabrianese Allegretto Nuzi, prevista in autunno, Andrea De Marchi e Matteo Mazzalupi, hanno fatto un sopralluogo presso l’oratorio dei Beati Becchetti, nel chiostro della chiesa dell’ospedale Profili, di proprietà Asur. Dopo alcuni lavori di messa in sicurezza da parte di Area Vasta 2 per raggiungere il piccolo edificio, si pensa a come recuperare e valorizzare il gioiello fabrianese del 1300, un piccolo Santo Sepolcro di Gerusalemme. “L’affresco è in buone condizioni – dice il primo cittadino – e necessita di una ripulitura”. L’obiettivo è permettere le visite, in piccoli gruppi, pandemia permettendo, in autunno con la mostra su Allegretto.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy