Nuovo polo scolastico, l’opposizione chiede un consiglio comunale straordinario

A cura del Gruppo consiliare Cerreto d’Esi bene Comune

Cerreto d’Esi – Perché convocare un consiglio straordinario? Visto che la nuova amministrazione di Cerreto d’Esi, nell’ultimo consiglio comunale in cui si discuteva la variazione di bilancio, non si è pronunciata di fronte a richieste legittime da parte dell’opposizione, riteniamo sia urgente e doveroso fare delle precise domande attraverso la convocazione di un consiglio comunale straordinario. Una richiesta fatta assieme all’altra minoranza perché i nostri numeri in consiglio non sarebbero stati sufficienti a convocare la data, e per confrontare i dati della precedente amministrazione con quelli dell’attuale. Avendo la maggioranza dichiarato che i 6 milioni di euro non sono più sufficienti per la ricostruzione del Polo scolastico, ma avendone tanti altri da spendere pur se vincolati a determinati lavori, si chiede una volta per tutte, di essere chiari e puntuali in questa sede opportuna, sui temi della ricostruzione del nuovo Polo Scolastico, del miglioramento sismico della Residenza Protetta e del palazzo comunale con annessa torre civica. Le famiglie con bambini e anziani a carico aspettano da anni di sapere quali scelte sono state fatte per il loro futuro: è ora di fornire delle risposte concrete. Si consiglia altresì di organizzare un miglior sistema di sicurezza anti-covid all’ingresso della sede dove si svolgeranno i consigli aperti al pubblico.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy