PIU’ SUOLO PUBBLICO A BAR E RISTORANTI, CONTROLLI DELLE FORZE DELL’ORDINE

di Marco Antonini

Fabriano – “Le forze dell’ordine lavorano. I controlli? Ci sono quelli che si possono fare in base al personale in forza nella città della carta. Un aiuto, a breve, arriverà dagli agenti della Polizia locale che inizieranno a fare il turno serale. Il problema non sono i locali del divertimento, ma quelli che si auto organizzano in giro e si portano da bere, come accaduto nel fine settimana ai giardini pubblici”. Il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, al termine del secondo fine settimana della “fase 2” traccia un bilancio della cosiddetta “movida” e studia altre soluzioni per le vie del divertimento. Se la prende con “i soliti che non rispettano le regole” e conferma di aver visto “quasi sempre tutti con la mascherina indossata”. Capitolo a parte i vandali che fanno confusione e abbandonano bottiglie di alcolici al parco e nei vicoli del centro, come è sempre accaduto prima del lookdown tanto che i residenti avevano chiesto azioni mirate da polizia e carabinieri. Nei locali, intanto, si conclude oggi il lungo ponte del 2 giugno. Gli esercenti hanno respinto al mittente le accuse di chi ha scaricato troppe responsabilità sul loro operato. A nome dei pubblici esercizi, la responsabile di Confcommercio, Antonella Bartolini, ha sottolineato come “gli assembramenti non sono imputabili a chi lavora nel mondo del bar o della ristorazione” ed ha invocato più controlli da parte delle forze dell’ordine.

Anche il sindaco appoggia il discorso dell’associazione di categoria e promuove il weekend fabrianese. “L’andamento generale è buono. Ci sono, comunque, pochi episodi di assembramento dovuti ai singoli utenti che non rispettano le regole”. L’Amministrazione comunale, da parte sua, ha dato la possibilità ai commercianti di “allargarsi” su suolo pubblico, per aumentare i tavoli esterni a disposizione. Una decina le attività che hanno già fatto richiesta. “In via Balbo abbiamo proposto di usufruire del parcheggio laterale all’inizio di via Mamiani, mentre in via Cialdini stiamo attendendo una proposta unitaria dai commercianti” dice il sindaco. Balbo e Cialdini sono due delle vie del centro dove si concentrano attività per il divertimento. “C’è anche chi ha proposto in via Balbo la chiusura della strada, ma ciò al momento non pare possibile anche per la mancanza, poi, di controllo senza un bodyguard privato che vigili sull’andamento della situazione” spiega Santarelli.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy