LA CRISI DEL COMMERCIO E L’ANALISI DI OLINDO STROPPA

di Olindo Stroppa, consigliere comunale Forza Italia Fabriano

Dopo la chiusura di alcune attività storiche, leggiamo con preoccupazione della cessazione di altre due attività di ristorazione nella nostra città, purtroppo non sono i primi, questo dimostra che il tutto pieno del fine settimana non è sufficiente per l’economia di questi esercizi. Oggi nella nostra città è venuta a mancare una risorsa fondamentale che rappresentava la principale fonte di incasso per le attività recettive, che era il giro d’affari creato dalle attività industriali ed artigianali (rappresentanti, pranzi di lavoro, ecc..)

Questo calo è dovuto prevalentemente da due fattori. Primo: il drastico calo di attività industriali ed artigianali, secondo: ma non di minore importanza, le nuove abitudini alimentari, in quanto al posto di pranzi al ristorante oggi si preferisce il brunch molto più rapido ed economico. Da considerare anche che queste realtà si ripercuotono non solo sul settore della ristorazione ma su tutto il settore commerciale, che rappresenta una delle maggiori fonti di occupazione del nostro territorio.

La politica a tutti i livelli prenda coscienza dell’importanza del settore e non lo consideri solo un bancomat. Con l’ultima legge di bilancio, è stata abolita la cedolare secca, ciò provocherà un aumento dei canoni di affitto, inoltre a livello comunale l’ultimo aumento delle tariffe TARI, sulle utenze non domestiche, ha contribuito ad aumentare la già alta pressione fiscale a carico delle attività produttive già provate dalla pesante crisi economica.

Tutto questo si somma alla grave situazione della perdita dei principali servizi al cittadino come il tribunale, e il grave smembramento dell’ospedale con la chiusura del centro nascite e del reparto pediatria. Tutto questo comporta anche una perdita di occupazione che va ad aggravare la già precaria situazione del territorio fabrianese. Occorre un rapido cambio di rotta, il tempo stringe. Assistiamo ad una forte emorragia di giovani a causa della mancanza di opportunità lavorative e di formazione.

C’è bisogno di grande collaborazione con tutti gli attori per mettere in campo le possibili misure da adottare per rendere Fabriano di nuovo attrattiva, partendo da una riduzione dei tributi e una semplificazione della burocrazia locale. Forza Italia è in campo per raccogliere e sostenere proposte che consentano un rilancio dell’economia del territorio, adottando tutte le misure straordinarie che permettano a Fabriano di essere di nuovo un punto di riferimento per gli investimenti.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy