ALL’OSPEDALE PROFILI “LA CULLA PER LA VITA”

Fabriano – La “Culla per la Vita”, ubicata di fianco all’ingresso del Pronto soccorso dell’ospedale Profili, è tornata di nuovo in funzione grazie al Centro Aiuto alla Vita di Fabriano. “Una risposta d’amore contro l’abbandono – dice la presidente del Cav, Siliana Mencarelli – che abbiamo deciso di intitolare a Salvatore Mirabella, un volontario molto sensibile alle esigenze dei più piccoli tanto da proporre per primo la realizzazione di questa struttura”. La culla per la vita era stata inaugurata nel luglio del 2016. Purtroppo, però, dopo tre mesi è rimasta inattiva per colpa del terremoto che avevano reso inagibile la parte dell’ospedale dove era stata posizionata. Ora grazie all’impegno di Alberto Ferroni si è provveduto alla realizzazione di una nuova struttura e una nuova posizione, in prossimità del Pronto soccorso dove si può lasciare il bambino che non si vuole accudire. La culla ha una temperatura adeguata e un sistema di allarme collegato con la struttura ospedaliera che si azionerà subito dopo la chiusura dello sportello. “Il nostro auspicio è che la Culla resti sempre vuota e ogni bambino sia accettato e amato” dichiara Mencarelli. Da tempo il Cav è attivo a Fabriano. La sede è in via Piazzetta del Podestà, 8. “In questi anni abbiamo assistito circa 300 mamme grazie a più di 46 progetti e oltre 25 adozioni a distanza. Raccogliamo materiali usati come lettini, carrozzine, passeggini, seggiolini e forniamo il vestiario in buono stato fino a 2 anni di età, corredini, pannolini e latte in polvere”, conclude la presidente nella speranza di sensibilizzare la popolazione.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy