DONNE CROCIFISSE, DON ALDO BUONAIUTO ALL’ORATORIO DELLA CARITA’

Fabriano – Don Aldo Buonaiuto, sacerdote della diocesi di Fabriano-Matelica presenta il suo ultimo libro-inchiesta nella città della carta. L’appuntamento è per domani, giovedì 14 novembre, all’Oratorio della Carità, dalle ore 16,30. Ci sono libri che non si possono non scrivere perché racchiudono la missione di una vita. E’ il caso di “Donne crocifisse”, saggio-reportage (con la prefazione di Papa Francesco) nel quale don Aldo Buonaiuto, sacerdote della Comunità Papa Giovanni XXIII da anni impegnato nella lotta per liberare le donne schiavizzate dal racket della prostituzione coatta, scandaglia il mondo sommerso della prostituzione coatta. Il libro descrive come mai era stato fatto in precedenza la vergogna della tratta vista e raccontata dalla strada. L’occasione per ascoltare le commoventi testimonianze inedite delle vittime della tratta è costituita dalla conferenza-presentazione partecipando alla quale i giornalisti e gli operatori delle forze di polizia potranno ricevere i crediti per l’aggiornamento professionale.

Il libro, edito da Rubbettino, sarà presentato a Fabriano domani, giovedì 14 novembre, alle 16,30 all’Oratorio della Carità dall’autore, da autorità civili e religiose e da qualificati relatori. La conferenza sarà moderata dal direttore di Rai Parlamento Antonio Preziosi e sarà introdotta dai saluti dell’arcivescovo Francesco Massara, amministratore apostolico della diocesi di Fabriano-Matelica, dal prefetto della provincia di Ancona Antonio D’Acunto e dal sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli. Interverranno con l’autore il Vice Capo della Polizia di Stato, Alessandra Guidi, la responsabile nazionale Donne Cisl, Liliana Ocmin, il magistrato distrettuale della procura generale di Ancona, Ernesto Napolillo e il vaticanista della Stampa, Giacomo Galeazzi, mentre le conclusioni della presentazione sono affidate al sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia.

“Incontrai don Oreste Benzi al Palazzetto dello Sport di Fabriano e rimasi rapito dall’ascoltare le sue testimonianze incredibili sul mondo dei poveri e degli ultimi della terra – racconta don Buonaiuto, fondatore del quotidiano on line In Terris e prete di frontiera della Comunità Papa Giovanni XXIII -. Dopo quella conoscenza, lui stesso mi cercò, invitandomi a raggiungerlo nella zona industriale di Firenze. Ebbene, dopo oltre dieci anni di vita religiosa, fui invitato da un sacerdote di quasi settanta anni a raggiungerlo alle due di notte in una zona malfamata di Firenze”. Il prete dalla “tonaca lisa il cui processo di beatificazione è in fase di conclusione nella diocesi di Rimini disse a don Buonaiuto che andava a incontrare “le nostre sorelline”. L’autore di “Donne crocifisse” non poteva immaginare che si trattasse delle donne vittime della tratta della prostituzione. Appena arrivato sul luogo dell’appuntamento vide questo sant’uomo che mentre camminava tra i campi con un fascio di rosari fluorescenti su un braccio, chiamava a voce alta queste ragazze “Sisters, sisters, come here!!! I’am pastor: don Oreste Benzi”. Ecco, don Buonaiuto vide questa scena e gli vennero immediatamente in mente le parole di Gesù “il Regno dei cieli è qui, su questa terra”.

Ecco l’intervista di Marco Antonini a don Aldo.  Domani, giovedì 14 novembre, a Fabriano all’Oratorio della Carità la straordinaria testimonianza in presa diretta di don Buonaiuto si unirà alle riflessioni su “Donne crocifisse” di personalità del mondo delle istituzioni, della politica, della Chiesa, del sindacato e del giornalismo.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy