“I COMUNI DELLA ZONA NON SOSTENGONO PIU’ IL GIUDICE DI PACE DI FABRIANO”

Fabriano – L’Amministrazione comunale di Fabriano lasciata sola nel gestire l’ufficio del Giudice di Pace. L’affondo del sindaco, Gabriele Santarelli: “I Comuni che fanno riferimento territorialmente all’ufficio del Giudice di Pace di Fabriano – dichiara – hanno tutti deliberato di non sostenere più economicamente il mantenimento della struttura. Prendo atto di questa decisione, che va chiaramente nel verso opposto alla necessità di collaborare per mantenere i servizi nell’entroterra, e ci assumiamo la responsabilità e l’onere di sostenere da soli il costo del servizio. È chiaro – prosegue il primo cittadino – che questa decisione però dovrà trovare un importante contrappeso in ambito di Unione Montana soprattutto nella distribuzione economica delle risorse disponibili. In questo momento il Comune di Fabriano garantisce a tutto l’entroterra i servizi dell’Agenzia delle Entrate e del Giudice di Pace. Ci facciamo volentieri garanti del mantenimento dei servizi nella nostra area, ma è chiaro che quando poi andiamo in Regione a chiedere maggiore rispetto per il nostro territorio e il mantenimento dei servizi in capo all’Ente regionale – conclude Santarelli – siamo meno credibili”. Sulla vicenda già a dicembre 2018 c’erano molti dubbi. 

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy