AMBULATORIO PEDIATRIA CHIUSO, SINDACO DENUNCIA. SOPRALLUOGO CARABINIERI

di Marco Antonini

Fabriano – Ancora grane per l’ospedale di Fabriano. Il diritto alla salure ancora in discussione. L’ambulatorio di pediatria, infatti, è stato provvisoriamente chiuso senza avvisare nessuno e senza trovare un medico per evitare questo passo: il sindaco sporge querela per sospensione di pubblico servizio. Il servizio è stato sospeso giorni fa perché l’unico medico specialista presente è in aspettativa per servizio umanitario all’estero. “Dove portiamo i nostri piccoli? A Jesi o Gubbio?” il pensiero di alcune mamme indignate. Oggi, 4 novembre, il sindaco si è presentato dai carabinieri per presentare una querela a cui è seguito un sopralluogo dei militari nella struttura. “Attualmente – dice Gabriele Santarelli – l’ambulatorio di pediatria risulta privo di personale e quindi non operativo. Il tutto senza alcuna informativa agli utenti e senza alcun atto formale di sospensione del servizio. Già l’ambulatorio a 6 ore contraddice e non rispetta quanto formalmente disposto da Asur Marche che a inizio 2019 aveva previsto un servizio di 12 ore. Ora questo. È ora che qualcuno si assuma le proprie responsabilità”. A rimetterci sono i circa 8mila in età pediatrica che hanno bisogno dello specialista al Profili senza l’obbligo di fare mezz’ora di strada. La situazione in Pediatria è degenerata in concomitanza con la soppressione del punto nascita di cui si attende l’eventuale ricorso al Consiglio di Stato da parte dell’Amministrazione comunale. Alcune settimane fa nemmeno il Tar non ha fermato la chiusura della sala parto e l’entroterra perde continuamente servizi. Il personale sempre più carente ha dato il colpo di grazia. Oltre a non nascere a Fabriano ormai da 9 mesi, adesso non c’è nemmeno il pediatra, manco per poche ore al giorno. Dall’Asur fanno sapere che si svolgerà a breve una riunione del Dipartimento materno infantile di Area Vasta 2 per trovare una soluzione per una chiusura che pare provvisoria. Sempre oggi, 5 novembre, anche il senatore M5s, Sergio Romagnoli, ha effettuato un sopralluogo al Profili per evidenziare le criticità di Pediatria e Ortopedia e poi ha sporto querela, per interruzione di pubblico servizio, presso la caserma dei carabinieri di Fabriano.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy