SS 76, LAVORI IN CORSO ALLO SVINCOLO DI SASSOFERRATO

di Marco Antonini

Fabriano – Lavori in corso sulla tratta SS 76, Fossato di Vico-Cancelli, aperta al traffico la settimana scorsa. E gli automobilisti, negli ultimi giorni, hanno ritrovato lo svincolo provvisoriamente chiuso in alcuni momenti della giornata. Una beffa? No. Lavori urgenti. Sono state, infatti, rilevate delle imperfezioni lungo la carreggiata ed Anas ha sollecitato al contraente generale Astaldi una serie di interventi da eseguire prima dell’apertura definitiva. Il tratto aperto è un cantiere a tutti gli effetti sotto la competenza dell’impresa esecutrice. Anas ha rilevato imperfezioni e chiesto alla ditta di intervenire. Tra le operazioni fatte anche l’asfaltatura in prossimità della rampa dello svincolo di Sassoferrato per tutti coloro che provengono dall’Umbria. Diversi automobilisti hanno provato, nei giorni scorsi, questa tratta dopo anni di peripezie causa uscita Sassoferrato chiusa. E molti hanno esultato per la fine dell’epoca delle inversioni a U dopo la galleria di Campodiegoli per evitare di arrivare a Fabriano Ovest e tornare indietro alcuni chilometri. “Sono andato a Gualdo Tadino – racconta un automobilista di Fabriano – e ho percorso la Cancelli-Fossato di Vico senza problemi. Al ritorno, però, ho trovato improvvisamente lo svincolo di Sassoferrato chiuso e sono dovuto arrivare a Fabriano. La strada è molto bella. Si arriva a Fossato con pochi minuti e da lì si procede per Perugia, Arezzo o Roma. Speriamo che siano lavori provvisori perché quello svincolo deve restare aperto”.

Gli interventi andranno avanti, lungo la tratta a confine tra Marche e Umbria, per almeno altri due mesi prima dell’apertura definitiva. Si va più a rilento, invece, nel cantiere tra Borgo Tufico e Albacina. Qui si circola ancora a 40 chilometri orari tra deviazioni obbligatorie e curve pericolose. In pochi credono che entro l’estate dell’anno prossimo la strada sarà completamente aperta e funzionante, fino a Serra San Quirico. Un miracolo secondo i pendolari che sperano in un inverno mite per evitare ulteriori ritardi nei lavori. A rallentare il tutto anche il fatto che il cantiere di Valtreara è ancora sotto sequestro, ormai da un anno e mezzo, a seguito del ritrovamento di 6 fusti contenente cromo esavalente. Domenica sera, poi, l’ennesimo incidente, il quarto della settimana. Un mezzo che procedeva in direzione Ancona è andato ad urtare contro il guard rail in prossimità della curva subito prima della lunga galleria di Genga. Illeso il conducente. La circolazione, però, è andata in tilt. Complice il traffico sostenuto al termine del lungo ponte della festività di tutti i Santi, si sono formate lunghe code.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy