FABRIANO SALUTA OGGI LA PROFESSORESSA BIZZARRI

Il mondo della scuola saluta oggi, 29 agosto, la professoressa Luisa Bizzarri morta martedì. La docente di francese, 64 anni, vicepreside dell’istituto Morea era andata al pronto soccorso di Fabriano per un malore dopo alcuni giorni di vacanza a Senigallia con la sua famiglia. La donna lamentava vertigini. Poi la situazione è peggiorata ed è stata trasferita d’urgenza in Rianimazione, ma per lei non c’è stato nulla da fare. Ieri mattina è stata fatta l’autopsia per cercare di approfondire le dinamiche del decesso. Da ieri pomeriggio è stata allestita la camera ardente all’obitorio dell’ospedale di Fabriano. Da qui, oggi, 29 agosto, alle ore 15 parenti, amici e studenti partiranno in corteo per le esequie che avranno luogo presso la chiesa Madonna della Misericordia. Poi la sepoltura nel cimitero dei Santa Maria. Luisa, insegnante di francese, all’Istituto d’Istruzione superiore Morea-Vivarelli, era conosciuta in città per la sua passione per l’insegnamento ed era soprannominata “la gemella Bizzarri” visto che spesso la si vedeva in giro con sua sorella Giovanna, appunto gemella. “Però così no, prof… così, d’improvviso, senza neanche dir nulla. Senza neanche permetterci di farla arrabbiare un’ultima volta. Rimarrà sempre nei cuori di tutti i suoi alunni, con tutta la sua voglia di fare progetti, insegnare ed educare” il ricordo commosso del V B del Morea. Affranto il dirigente scolastico, Emilio Procaccini, di cui la professoressa Bizzarri era una stretta collaboratrice e vicaria. “La ricordo sempre molto attenta al mondo della cultura e degli eventi” dice nel salutarla lo storico locale, Francesco Fantini.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy