“PARCO ANCH’IO”, AL VIA LA SECONDA FASE DEL PROGETTO

Sabato 20 Luglio alle 21.00 prende il via la seconda fase del progetto “Parco Anch’Io!” promosso dal Parco Regionale Gola della Rossa e di Frasassi e dall’Unione Montana Esino Frasassi, ideato e realizzato dal Bagatto Percorsi Creativi Aps di Fabriano. E’ il momento del teatro, il linguaggio con il quale l’associazione realizza la maggior parte dei suoi progetti ed eventi, grazie al lavoro della regista ed autrice Laura Trappetti, che ne è direttrice artistica. Dal suggestivo castello di Loretello nel comune di Arcevia, partirà così una piccola tournée di cinque recite dello spettacolo “Luogo comune, discorsi di luna, terra e Comunanze”, scritto ed interpretato dalla stessa Trappetti, che sarà accompagnata con musiche eseguite dal vivo dal M° Marco Agostinelli. La performance, che toccherà i comuni del Parco, privilegiando i borghi, è un monologo, che in alcuni momenti si fa canzone e poesia e che racconta l’istituto delle Comunanze Agrarie. Il messaggio è la volontà di far conoscere e far riflettere sul grande valore che esse rappresentano sia in termini di democrazia, che di civismo, che di tutela del territorio. E’ la narrazione di un mondo contadino, che è promotore di civiltà ed esempio di gestione delle risorse naturali in maniera sostenibile ed equa. Emerge così l’esaltazione di un rapporto più sano e rispettoso fra essere umano e ambiente, che oggi più che mai, appare essenziale per il nostro futuro. Dopo il debutto a Loretello, le date successive si svolgeranno a Cancelli di Fabriano (28 Luglio), Colcello di Genga (4 Agosto), Castelletta di Fabriano (10 Agosto), Castellaro di Serra San Quirico (17 Agosto). Fuori dal progetto “Parco Anch’Io!”, ma sempre con il patrocinio del Parco Gola della rossa e di Frassassi, lo spettacolo sarà in programma anche a Fabriano città, nell’ambito del Festival Lo Spirito e la Terra, presso il Convento delle Cappuccine il 21 Luglio alle 21,30, a chiusura dell’intera manifestazione. Tutte le tappe sono organizzate con il coinvolgimento diretto dei residenti, così come delle comunanze agrarie presenti sul territorio e l’invito per il pubblico è quello di cogliere l’occasione per visitare i luoghi prima dello spettacolo, così come di rivolgersi alle strutture locali per ristoro e cena. Lo spettacolo è ad ingresso libero, adatto ad un pubblico di ogni età.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy