DUE IMPORTANTI APPUNTAMENTI DA METTERE IN AGENDA

Sassoferrato – L’Università per la Formazione Permanente degli Adulti inaugura il suo 25° Anno Accademico offrendo alla cittadinanza sentinate una conferenza dal titolo “La Cultura – uno strumento per la Vita” tenuta dal Professor Renzo Ruzziconi dell’Università degli Studi di Perugia, i saluti del Sindaco, Ing. Ugo Pesciarelli e del Coordinatore, Prof. Piero Ippoliti, precederanno l’intervento del Prof. Ruzziconi. L’appuntamento, organizzato dall’Assessorato ai Servizi Sociali e da quello alla Cultura, è per sabato 1^ dicembre alle ore 17:00 presso la Sala Riunioni del MAM’S (Palazzo degli Scalzi). L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza e rappresenta una tappa ormai storica della vita socio – culturale sassoferratese. Risponde al Progetto Territoriale di Formazione Europea degli Adulti ed aderisce al programma elaborato dall’Università degli Adulti di Fabriano al quale si collega culturalmente e didatticamente. Le lezioni quest’anno si svolgeranno presso i locali dell’ex cinema parrocchiale in Corso Fratelli Rosselli poiché la sala Avis, da sempre sede dell’Università, non potrà essere disponibile a causa di lavori che si dovranno effettuare. Tutti i corsi attivati saranno tenuti da docenti qualificati, si svolgeranno il lunedì e il mercoledì dalle ore 16,00 alle ore 18,00 e riguarderanno: Letteratura Italiana, Archeologia, Storia Dell’Arte, Filosofia, Scienze Naturali Lingua Inglese (1° e 2° livello); spazio anche per Medicina Specialistica, Poeti Sassoferratesi e Dintorni, Storia e Storia Locale e Storia della Musica. Le domande di iscrizione per l’anno accademico 2018/2019, per la frequenza (anche parziale) dei Corsi di Educazione Permanente, dovranno essere presentate all’Ufficio Servizi Sociali o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico, in Piazza Matteotti n.1, dove sono a disposizione i relativi moduli. La quota di iscrizione annua è di € 40,00, per coloro che intendono

Caffè Alzheimer

Il Caffè Alzheimer fa registrare un grande successo alla sua apertura annuale, lunedì 3 dicembre è previsto il 3^ incontro, e gli organizzatori esprimono soddisfazione e sottolineano che l’attività è aperta a tutti non solo ai malati e ai familiari. Chiunque voglia partecipare, infatti, può recarsi presso i locali del Centro Anziani in Piazza Dante, 3 dalle ore 17,00 alle ore 19,00 i lunedì, tranne i festivi, perché se da un lato porteranno il loro contributo dall’altro otterranno un beneficio ed un arricchimento. Il Caffè è un luogo di incontro per le persone con disturbi di memoria e/o deterioramento cognitivo e i loro caregiver (familiari o assistenti familiari), ma anche per tutti coloro che sentono il bisogno e il piacere di trascorrere qualche ora in compagnia. Gli incontri vogliono essere un momento di sollievo e di condivisione, rappresentano un luogo in cui si respira un’aria leggera e piacevole, dove ci si sente meno soli, un posto in cui si incontrano solidarietà e professionalità.

Nello specifico lunedì 3 dicembre verrà trattato il tema “Come aiutare chi aiuta: tecniche per gestire l’ansia e lo stress del caregiver”, condurrà l’incontro la Dott.ssa Alessandra Gubbiotti, Psicologa clinica e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale ed Intervento Psicosociale. Un argomento molto interessante e sentito poiché l’assistenza di una persona con demenza può essere un’esperienza devastante per i familiari che molto spesso presentano un carico psicologico e fisico notevole da non sottovalutare. Il caregiver di un paziente con demenza o malattia di Alzheimer può riportare stress, deterioramento della salute fisica, isolamento sociale, depressione e diminuzione del tempo da dedicare ai bisogni personali. In questo contesto le tecniche di rilassamento risultano particolarmente utili, tanto che grazie ad esse e ad una maggiore consapevolezza del proprio respiro, la persona può aumentare la sensazione di fiducia circa le proprie capacità e risorse e trarne di conseguenza dei grossi benefici. Queste tecniche insegnano a concentrarsi nel produrre un determinato ritmo del ciclo respiratorio e danno la possibilità di ridurre le manifestazioni fisiche e psicologiche associate agli stati ansiosi, sia perché il rilassamento del corpo si riflette in un maggior rilassamento mentale, sia perché, concentrandosi sulla respirazione, si distoglie l’attenzione dal problema e/o dallo stato emotivo spiacevole ad esso collegato. Lunedì 3 dicembre quindi verrà proposto uno spazio di condivisione, riservato ed accogliente per rendere possibile un primo contatto con le tecniche di rilassamento e le nozioni base utili per una maggiore consapevolezza circa il proprio respiro che possono essere di giovamento a chiunque. La seconda parte del pomeriggio sarà occupata dagli esercizi di allenamento: “ una palestra per la mente” condotti dalla Dott.ssa Serena Covanti, che prone ogni volta giochi e attività mirati e calibrati a seconda dei partecipanti poiché il gruppo risulta essere molto eterogeneo. Il momento conviviale offerto dalle realtà commerciali locali o dall’organizzazione Caffè Alzheimer sentinate concluderà come sempre la piacevole giornata in compagnia di chi è meno fortunato di noi.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy