VERSO BORGOFUTURO 2019, MUSICA, FORMAZIONE E RIGENERAZIONE URBANA

Ripe San Ginesio – Dai canti popolari del catanese Cesare Basile e i Caminanti fino alle contaminazioni esotiche nella musica di Indianizer e Azmari, passando per il social camp, il campeggio di formazione multidisciplinare su decolonizzazione dell’immaginario, economia circolare ed educazione libertaria. Ripe San Ginesio, Macerata – Borgofuturo, il festival biennale della sostenibilità a misura di borgo, è un progetto che non si ferma nemmeno nell’anno di passaggio. Aspettando l’edizione 2019 del festival, l’associazione culturale Borgofuturo, insieme all’amministrazione comunale di Ripe San Ginesio, hanno organizzato tre giornate all’insegna di musica, spettacoli e arti visive. Si apre così l’anno di eventi, seminari e progettazione, in vista della sesta edizione nel 2019. Da venerdì 6 fino a domenica 8 luglio, il borgo, da anni impegnato dal punto di vista sociale e ambientale nella rigenerazione e nella ricostruzione del territorio, ospiterà tre serate musicali a ingresso cumulativo di 5€, con ospiti come Cesare Basile e i Caminanti domenica 8 luglio: il cantautore catanese arriva sul palco dell’Arena La Cava col suo dialetto, cantato come un mantra al ritmo rock dei tamburi e delle chitarre tradizionali. Sabato 7 luglio i torinesi Indianizer portano sonorità esotiche in salsa urbana mentre dal Belgio atterrano gli Azmari con una commistione di jazz etiope, afrobeat, dub e funk. Enzo Savastano, maestro del “neomelodico 2.0” sarà al centro della serata di venerdì 6, in occasione del primo compleanno dell’alimentari birrificio MalaRipe. L’alimentari è il risultato del primo bando di affidamento degli spazi del borgo, nell’ambito del progetto di riqualificazione degli spazi del centro di Ripe San Ginesio. Già dall’aperitivo per le vie del paese si potranno assaggiare le loro birre, insieme a quelle di due birrifici vicini. Infine, per tutte e tre le giornate del festival, un gruppo di 40 persone parteciperà alla seconda edizione del social camp, campeggio di formazione multidisciplinare che alternerà laboratori teorici e pratici su tre aree tematiche, che quest’anno sono decolonizzazione dell’immaginario, economia circolare ed educazione libertaria.

Programma

VENERDI 6 LUGLIO Prima candelina per il Birrificio MalaRipe, la prima attività nata dal progetto di rigenerazione urbana QUI: Borgofuturo. Arena La Cava Dalle h 19:30 aperitivo e brindisi di compleanno h 20:30 Live set V per Varnelli h 22 Live set Enzo Savastano h 23:30 Dj set V per Varnelli

SABATO 7 LUGLIO Torna Estrazioni, il contenitore musicale di Borgofuturo. Centro storico: Dalle h 18 musica e birre a fermentazione spontanea, a cura di Mala Ripe. Birrifici ospiti: Il Mastio e Birraformante. Dj set Il mio dj Setter in Piazza delle Poste Arena La Cava: h 21:30 Live set Indianizer h 23:00 Live set Azmari (BE) h 00:30 Dj set Rebel Up! SebCat (BE)

DOMENICA 8 LUGLIO La giornata conclusiva del social camp, dedicata a canti e danze popolari. Centro storico Dalle h 18 musica e birre a fermentazione spontanea, a cura di Mala Ripe. Birrifici ospiti: Il Mastio e Birraformante. Arena La Cava h 21:30 Live set Cesare Basile h 23:00 Festa a ballo del laboratorio socialcamp “Suoni, canti e narrazioni dell’Appennino”

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy