DISTRUGGE LO SPECCHIETTO CON UNA MANOVRA E PROSEGUE IL VIAGGIO NORMALMENTE

Compie una manovra azzardata e non si ferma. Caccia all’automobilista che, nei giorni scorsi, in via Alfieri di Fabriano, ha distrutto lo specchietto retrovisore della Citroen C3 di un fabrianese di 40 anni residente in città. Due testimoni hanno notato un camper bianco nella zona effettuare una retromarcia con difficoltà, ma nessuno ha memorizzato la targa. “Almeno avrebbe potuto lasciare un biglietto – ha detto il proprietario dell’utilitaria – visto che ora mi toccherà riparare un danno di circa 250 euro”. Non è la prima volta che episodi del genere vengono segnalati alle forze dell’ordine. Credere nell’onestà delle persone diventa sempre più difficile: sarebbe bastato, anche in questo caso, lasciare un biglietto con il proprio numero di telefono. “Ho parcheggiato l’auto in un apposito stallo di via Alfieri. La mattina dopo – racconta il proprietario del mezzo danneggiato – lo specchietto retrovisore, lato guidatore, era penzolante e due pezzi erano vicini allo pneumatico anteriore. Probabile, quindi, che chi ha causato il danno si sia accorto di quanto accaduto.  Comunque avrebbe potuto lasciare un biglietto con un numero di telefono al quale poterlo contattare visto che, per evitare di subire multe, dovrò riparare subito a mie spese il danno”.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy