AUTOMOBILISTA IN DIFFICOLTA’ SALVATO DAI POLIZIOTTI DI FABRIANO

Automobilista di Fabriano salvato dai poliziotti. Prima camminava con difficoltà, poi ha preso l’auto e nel fare retromarcia è andato ad urtare violentemente contro un albero delimitante il passo carrabile di un’abitazione di via Dante, si è allontanato velocemente con la sua utilitaria per paura di essere fermato dalle forze dell’ordine che, comunque, sono riuscite a rintracciarlo poco dopo e a salvarlo, accompagnandolo al Pronto Soccorso. Protagonista un 49enne di Fabriano con problemi psichici. Sulle sue tracce si è messa una pattuglia del commissariato cittadino che è riuscita a bloccare l’uomo dopo aver percorso due chilometri. Con un’azione decisa e coraggiosa nella principale arteria cittadina, gli agenti sono riusciti a fermare la corsa dell’uomo evitando qualsiasi tipo di incidente. Non è stato facile, però, tenerlo calmo in attesa dell’ambulanza: con strattoni, spintoni e pugni l’uomo ha cercato di attaccare i poliziotti agli ordini del commissario Capo, Sandro Tommasi. Nell’arco di pochi minuti la situazione è tornata alla normalità. Gli agenti hanno cercato, in tutti i modi, di ottenere la sua fiducia tanto che alla fine l’uomo ha chiesto espressamente alla polizia di farsi accompagnare presso il Pronto soccorso dell’ospedale Profili per essere aiutato. La situazione è degenerata anche qui. Quando è venuto a conoscenza che sarebbe stato sottoposto a un Trattamento sanitario obbligatorio, ha dato nuovamente in escandescenza tentando di fuggire dalla sala triage dove era disteso in attesa del medico di turno. L’uomo è stato subito bloccato dai poliziotti e sedato dai sanitari. Nella colluttazione un agente è rimasto ferito: ha riportato ferite che guariranno in una settimana. L’intervento che ha permesso di salvare il 49enne residente in città testimonia l’impegno e lo spirito di osservazione degli agenti su strada che lavorano non solo per rilevare infrazioni alla guida. L’appello delle forze dell’ordine è quello di segnalare movimenti sospetti, in tempo reale, ai numeri di emergenza 112 o 113.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy