IN VACANZA CON IL DON, IN 118 SULLE DOLOMITI

In 118 in vacanza con il prete. E’ il Ferragosto alternativo di genitori e bambini della chiesa della Misericordia di Fabriano che, nei prossimi giorni, partiranno per le Dolomiti con il parroco regista, don Umberto Rotili. In così tanti hanno accolto l’invito del sacerdote che ha rivoluzionato la parrocchia più grande della città. Negli ultimi mesi sono tante le iniziative che sono andate a segno e i numeri lo confermano: ai 118 tra genitori e figli in montagna si aggiungono, infatti, i 160 bambini che hanno trascorso parte dell’estate al Centro Estivo nei locali esterni rimessi a nuovi, 70 frequenze quotidiane al circolo dell’oratorio San Filippo. Un’estate alternativa per il quartiere della Misericordia che plaude alle iniziative di don Umberto che ha già organizzato la seconda stagione teatrale del San Bosco dopo un debutto, lo scorso inverno, con più di 3mila biglietti staccati. <Forniamo la possibilità – ha detto – di poter passare il tempo in maniera costruttiva, cercando di fornire ai ragazzi un luogo educativo dove potersi svagare, ma sempre tenendo lo sguardo puntato in alto. Il centro estivo ha visto la convivenza di piccoli e grandi. Ora con la vacanza andiamo alla scoperta delle nostre montagne italiane, bellezze uniche al mondo>. Niente autogestione per i 118, ma tanto relax. <Abbiamo scelto un hotel per stare all’insegna del riposo e del relax senza spendere troppo>. Bilancio positivo, quindi, per il parroco che ha evidenziato come <i bambini e non solo, se seguiti dai nostri volontari ed educatori, sono sempre rispettosi delle regole e degli altri>.

Il teatro

Una stagione teatrale, la seconda, rinnovata, per tutti i gusti, con l’obiettivo di coinvolgere e avvicinare le nuove generazioni. Si parte il 23 settembre 2017, la conclusione il 22 aprile 2018. Don Umberto Rotili ha presentato il cartellone del teatro San Giovanni Bosco della parrocchia della Misericordia di Fabriano pronto, da settembre, ad accompagnare gli appassionati in un viaggio entusiasmante. Alla presenza dell’assessore Ilaria Venanzioni, il sacerdote ha illustrato il sito internet della struttura (www.teatrosangiovannibosco.it ) dove sarà possibile prenotare la propria poltrona.

Quattro le sezioni: teatro per bambini, musica da camera, teatro amatoriale, prosa. “Non siamo in competizione con il Teatro Gentile – ha detto don Umberto – ma un’occasione in più per la città. Il nostro è un teatro popolare per le compagnie che non hanno circuiti distributivi per l’esibizione nei grandi teatri”. Soddisfatta l’assessore Ilaria Venanzoni che ha ribadito l’importanza del teatro come luogo di crescita e di arricchimento personale. Nel corso del 2016 sono stati circa 3.500 i biglietti staccati durante la prima stagione. Ora ci sono i numeri e le potenzialità per fare ancora meglio. Tante le novità: oltre al sito e alle poltrone numerate, c’è la possibilità di festeggiare il compleanno nei locali parrocchiali e concludere la festa a teatro, il servizio bar e guardaroba, i gadget del teatro con immagini e frasi di San Giovanni Bosco, la tessera fedeltà con la quale si potranno accumulare timbri di presenza: al raggiungimento di 10 spettacoli paganti, l’undicesimo lo regala la struttura. Prevista, da settembre, anche una mostra d’arte. “L’idea – ha concluso don Umberto – è quella di far conoscere, anche se per brevi periodi, artisti talentuosi e purtroppo ancora sconosciuti che potranno finalmente far vedere al mondo la propria arte”. Visita il sito per conoscere tutti gli appuntamenti del cartellone: http://www.teatrosangiovannibosco.it

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy