INDISCIPLINATI ALLA GUIDA, VELOCITA’ ECCESSIVA NEL CENTRO ABITATO

Fabrianesi indisciplinati alla guida per le vie della città nonostante le strisce scolorite e le tante buche. Gli agenti della polizia locale hanno effettuato, nel 2016, più di 3mila verbali per infrazioni al Codice della Strada, otto al giorno. Si guida troppo spesso con il cellulare, senza cintura di sicurezza e si circola in mezzo al centro abitato, in prossimità, degli incroci e delle rotatorie a velocità eccessiva provocando incidenti, uno dei quali mortale: circa uno ogni tre giorno secondo i rilevamenti dei vigili e senza considerate quelli che hanno visto l’intervento della Polizia Stradale o dei carabinieri. Sono, per la precisione, 3.173 le contravvenzioni elevate in prevalenza a cittadini residenti nel comprensorio: un numero in calo di mille unità considerando l’impegno degli agenti, da ottobre a dicembre, con l’emergenza terremoto. Auto fermate per omessa precedenza, per velocità eccessiva, mancato utilizzo delle cinture, con il telefono in mano e anche con la sigaretta in contemporanea e per uso di sostanze alcoliche e stupefacenti alla guida: questi i reati più puniti nel corso del 2016. L’errore, comunque, è stato sempre ammesso: si conta, infatti, che su 3.173 multe, solo in 9 casi è stato presentato ricorso: 2 volte al Prefetto e 7 davanti al Giudice di Pace. In calo le contravvenzioni e i sequestri per guida senza assicurazione: solo 14 casi rispetto ai 25 del 2015. Sono 22, invece, le infrazioni rilevate grazie alle telecamere di video sorveglianza posizionate nelle principali vie della città. Discorso a parte la sosta degli invalidi: uno ogni quattro giorni parcheggia abusivamente sulle strisce gialle riservate ai diversamente abili. Un numero in linea con quello dell’anno precedente a conferma che le sanzioni delle forze dell’ordine nei parcheggi cittadini, soprattutto in centro storico, non spaventano gli automobilisti che, da due anni, parcheggiano, almeno una volta ogni quattro giorni sugli spazi per gli invalidi per evitare di pagare la tariffa oraria sui box a pagamento.

Sono 118 le automobili rimosse per colpa degli automobilisti indisciplinati con in aggiunta 15 sequestri e fermi e 5 patenti ritirate; 173 le patenti segnalate per sottrazione punti. In tutto sono 568 i punti sottratti in un anno. Inoltre sono stati 250 i permessi invalidi rilasciati fra nuovi e rinnovo, in netto calo rispetto agli oltre 400 del 2015; ben 65 gli oggetti e i valori rinvenuti e presi in carico presso il comando della polizia locale. I verbali per violazioni ad altre Leggi, Regolamenti e Ordinanze (deiezioni cani, mancanze microchip o iscrizioni anagrafiche animali, affissioni abusive, errato conferimento rifiuti, ecc.) sono stati 136, solo 7 i ricorsi pervenuti e gestiti rispetto ai verbali amministrativi elevati. “Siamo sempre al servizio della città – ha detto il dirigente Cataldo Strippoli – anche quando lavora per prevenire e reprimere illeciti dei quali qualche volta non si percepisce appieno il disvalore sociale. Pur con le difficoltà legate a risorse umane assolutamente inadeguate, noi continuiamo ogni giorno ad essere a servizio di Fabriano e dei suoi cittadini”. I 22 agenti in servizio (ne mancano almeno 11 secondo le normative italiane che assegnano un vigile ogni mille abitanti) hanno effettuato anche 258 controlli ad attività commerciali  ed elevato nei sopralluoghi a sorpresa 25 sanzioni per errato conferimento rifiuti nelle isole ecologiche. Con i mezzi sono stati percorsi 75 mila chilometri.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy