I PARROCCHIANI VOGLIONO SALVARE LA CHIESA DI VALLEMONTAGNANA

I fedeli preoccupati chiedono di poter riaprire la propria chiesa parrocchiale. Siamo a Vallemontagnana. L’edificio sacro aveva subito dei danni, a causa degli eventi sismici del 1997, ma reperire i finanziamenti per risistemarla è stato finora impossibile. Lo ha detto don Alfredo Zuccatosta, ex parroco di Vallemontagnana e attualmente in Cattedrale. “L’iter per inserirsi nei fondi previsti per la ricostruzione post-sismica era stato seguito alla lettera dai tecnici incaricati, con tanto di presentazione del progetto – ha detto – ma poi la Regione ha fatto le sue scelte, perché per quanto concerne gli interventi ci sono delle priorità da rispettare. Furono avanzate delle domande anche dopo le nevicate di straordinaria entità che colpirono il Fabrianese nel 2005 e nel 2012, ma purtroppo la nostra richiesta non è rientrata in nessun finanziamento pubblico.” L’auspicio è che quanto prima si possa attingere ad altre forme di finanziamento. Il terremoto del 24 agosto, invece, ha provocato lesioni in una cappella laterale a San Nicolò (foto), a Santa Lucia e nella chiesa di Moscano. Chiusa la chiesa di Valdicastro.

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy