ITALIA-GERMANIA, LA SFIDA INFINITA

Italia – Germania, la classica del football che sembra riprendere quella rivalità, ma anche vicinanza tra i due popoli, quell’affinità nascosta pur nella diversità che la storia ci insegna, quell’essere amici- nemici, ma anche quell’ammirarsi di nascosto, senza rivelarlo, senza esternarlo. Il pallone unisce ed esalta la rivalità, il calcio ha quel potere di mettere in gioco due Nazioni che si sfidano, Italia e Germania sono le protagoniste. Intorno a questa gara, abbiamo vissuto momenti della vita che ricordiamo ed abbiamo impressi nella memoria, momenti di vita vissuta che ci ritornano in mente, ricordiamo dove eravamo, con chi eravamo, come l’abbiamo vissuta, se abbiamo esultato, se abbiamo avuto delusione, insomma intorno a questo match c’è la nostra vita, ci sono episodi indelebili. La leggendaria gara del secolo a Mexico ’70, la semifinale infinita terminata 4-3 con rete di Rivera nei supplementari, l’urlo Mundial di Tardelli nella finale memorabile del 1982 con esultanza del Presidente Sandro Pertini al grido di Campioni del Mondo, poi la semifinale del 2006 con il fulmine di Grosso che gelò i teutonici organizzatori di quell’edizione del Mondiale, gli ultimi Europei con Balotelli ispiratissimo che ci guidò in finale. Rare le delusioni, a memoria quella del ’96 uno scialbo 0-0 che ci eliminò, ma era un girone non una gara diretta…che dire, la sfida si è ripetuta ancora una volta, in questa edizione degli Europei in Francia, la tradizione sempre favorevole stavolta ci ha lasciato l’amaro in bocca. Davanti ad una grigliata con amici, Italia-Germania si è vissuta sempre con tanta trepidazione, ma anche con la consapevolezza che il team di Conte stava facendo un qualcosa in più del suo reale valore, il timore di essere sconfitti dai campioni del mondo c’era ed era piuttosto alto. Ce la giochiamo, facendo un po’ di barricata e lasciando troppo gioco ai tedeschi, ci difendiamo con audacia. Nonostante il pressing costante avversario, arriviamo ai rigori, la lotteria spietata, il batticuore nel seguire la sequenza, la sfida ancora una volta ci travolge, ci prende, ci fa soffrire, è la sfida delle sfide, ma stavolta il fato, la ruota non ci premia, qualche errore scriteriato dal dischetto ci butta fuori dopo esserci illusi quasi di potercela fare. Italia-Germania questa volta ha premiato i tedeschi che per la prima volta sono riusciti ad eliminarci in una competizione internazionale. Pur nella delusione, anche questa partita ce la ricorderemo, consci che ne arriveranno altre ad alimentare il “mito” di Italia – Germania.

ff

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy