IL PALIO DI SAN GIOVANNI E’ PARTITO DALLE FRAZIONI

Grande entusiasmo, nel week end, nonostante il maltempo, per la lettura del Bando del Palio di San Giovanni Battista nelle frazioni del comune di Fabriano, che ha dato il via ufficiale alla 22°edizione. E’ ormai partito il tour delle quattro Porte nei paesi. L’obiettivo dell’Ente, infatti, è quello di coinvolgere anche chi abita lontano dal centro città. Ora l’attenzione è tutta per i grandi eventi che si svolgeranno, a partire da giovedì, nel centro storico. Il primo sarà l’apertura delle Hosterie e l’innalzamento dei Gonfaloni. La carta è la protagonista indiscussa dell’edizione. Una vetrina importante per il simbolo che ha reso famosa la città in tutto il mondo. Tanti anche i giovani coinvolti, alcuni dei quali hanno realizzato i bozzetti delle infiorate. <Nel periodo della trasformazione economica e sociale – hanno detto il presidente Paolo Mearelli e il vice Fabio Ciarlantini – il Palio ha saputo coniugare il gusto per la riscoperta del passato con il coinvolgimento dei giovani, delle scuole cittadine e molte delle associazioni fabrianesi. Per l’edizione del 2016 la macchina organizzativa è ripartita da qui, dove il domani prende forma. Da mesi gli studenti attendono di vedere a terra le infiorate nate dal loro bozzetto, frutto di talento, studio e passione, le porte con i loro priori e i volontari hanno partecipato alla stesura del programma e alla definizione degli eventi>. Dello stesso parere il sindaco di Fabriano. <Mi piace sottolineare – ha detto Sagramola – la capacità del Palio di valorizzare il ruolo dei giovani non solo come gli animatori delle Hosterie, ma come i veri protagonisti dell’evento. Sono giovani fabrianesi anche gli infioratori che hanno fatto conoscere la bellezza delle nostre infiorate anche oltre i confini nazionali>.

m.a.