CARTOGRAFIA UMANA CON ART COMES TO TOWN DI FABRIANO

Titolo: Cartografia Umana
Artista: Alessia Panfili in collaborazione con Alessandra Atzori.
A cura di: Art comes to Town
Data: Giovedì 28 aprile 2016 ore 19.00
Luogo: Osteria delle Viole, Via Cesare Battisti 31/33, 60030 Mergo (Ancona)
Info: artcomestotown@gmail.com / 3318345710

Il progetto Cartografia Umana consiste nella realizzazione di una serie di interviste sul rapporto individuo/corpo, Con l’obiettivo di cogliere le informazioni, i ricordi e le sensazioni legati al proprio vissuto, alla cultura d’appartenenza e alla personalità di ciascuno. Il materiale raccolto si traduce graficamente in vere e proprie mappature del corpo tracciate seguendo queste coordinate. In collaborazione con Alessandra Atzori.

Art comes to Town, associazione di Fabriano che si occupa di arte e cultura del presente invita a partecipare ad un piccolo e prezioso evento di primavera: la cena con Alessia Panfili, artista marchigiana attiva a Torino, che porterà il suo progetto itinerante “Cartografia umana” all’Osteria delle Viole di Mergo, dove, attraverso l’empatia del dialogo, traccerà graficamente pensieri e sensazioni. Durante la serata sarà possibile partecipare al progetto artistico e mangiare in piacevole compagnia, chiacchierando, come nello stile di Art comes to Town, di arte e di vita…

Costo della cena: 25 Euro, di cui una parte verrà donata ad Art comes to Town per la realizzazione delle proprie attività. La prenotazione è obbligatoria e si può fare inviando un messaggio alla pagina fb di Art comes to Town, all’indirizzo mail artcomestotown@gmail.com o telefonando all’Osteria delle Viole 338 360 3328.

Alessia Panfili nasce a Fabriano nel 1982. Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Roma e l’Ecole de Beaux Arts di Toulouse, per specializzarsi poi in progettazione artistica e culturale per il territorio a Milano. Inizia il suo percorso in pittura, concentrandosi soprattuto sul disegno e l’uso di materiali semplici quali pastelli, carta e matite. In seguito rivolge la sua ricerca nell’ambito del relazionale, laddove la creazione artistica incrocia, invade e coinvolge l’umano e lo spazio vissuto. Questo approccio trasversale comporta il coinvolgimento di diverse discipline: per il teatro collabora con la compagnia IfHuman di Bruxelles e con la regista Barbara Altissimo di Torino; partecipa alla curatela degli eventi artistici per il progetto di integrazione in ambito psichiatrico Torino Mad Pride. Espone per la galleria torinese Opere Scelte e per diversi Festival tra cui ArtePlurale di Torino e Suspended di Tirana. Ha ideato e curato progetti multidisciplinari che prevedono il coinvolgimento di diversi artisti e ambiti di ricerca: Stare (salto-saltare-salutare) per Palazzo Barolo e Cartografia Umana, in collaborazione con Alessandra Atzori. Vive e lavora a Torino.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy