FUGA DI GAS A SANT’ELENA, 15 PERSONE EVACUATE

Stavano lavorando alla fibra ottica quando, improvvisamente, hanno perforato una tubazione di 15 centimetri di diametro provocando una fuga di gas che ha determinato l’evacuazione di quattro edifici. Paura ieri mattina a poche centinaia di metri dall’Abbazia di Sant’Elena, nel comune di Serra San Quirico. Alcuni operai di Montegranaro stavano lavorando per potenziare il segnale adsl e per portare la fibra ottica nei paesi della zona montana alle pendici di Monte San Vicino quando hanno involontariamente bucato un tubo della conduttura del metano. Immediatamente la ditta ha contattato l’azienda fornitrice di gas. Sul posto anche i vigili del fuoco e i Carabinieri della Compagnia di Fabriano. Quindici persone sono state evacuate dalle proprie case – tre villette e una palazzina di tre piani – per tre ore in attesa che i tecnici ultimassero la riparazione della conduttura. Traffico bloccato in via Pavese, all’incrocio con via Sant’Elena. Si è rischiato, per alcuni momenti, il peggio. La tubazione danneggiata – 15 cm di diametro e 5 atmosfere la pressione – era collocata a un metro e mezzo di profondità ed è stata perforata da una macchina tipo trivella che la ditta di telefonia usava per potenziare la rete di comunicazione. I vigili del fuoco hanno evacuato le famiglie residenti nei quattro edifici vicino al luogo dell’incidente. Hanno bussato in ogni porta o finestra senza suonare il campanello per il rischio che una scintilla avrebbe potuto generare un’esplosione catastrofica. Fortunatamente non ci sono stati feriti e l’emergenza è rientrata alle ore 15.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy