LICENZIMENTI ALLA BEST DI CERRETO, OPERAI IN STRADA

Mattina movimentata a Cerreto d’Esi dove gli operai della Best sono scesi in strada dopo che la multinazionale americana ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per 55 persone. “Questa mattina – spiega in una nota Fabrizio Bassotti della Fiom Cgil – assemblea e subito sciopero alla Best di Cerreto d’esi. I lavoratori sono scesi in strada. Si è deciso di coinvolgere da subito le istituzioni in quanto non siamo disponibili a discutere di licenziamenti che porterebbero alla chiusura definitiva del sito.

“Questa mattina assemblea con i lavoratori e subito sciopero alla Best di Cerreto d’Esi, azienda che produce cappe aspiranti. I lavoratori sono scesi in strada dopo che la multinazionale americana ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per 55 persone su un totale di 199. «Abbiamo deciso di coinvolgere da subito le istituzioni in quanto non siamo disponibili a discutere di licenziamenti che porterebbero alla chiusura definitiva del sito produttivo marchigiano.” afferma Andrea Cocco della Fim Cisl Marche in strada con i lavoratori.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy