PD CERRETO D’ESI: ‘BILANCIO COMUNALE, PREOCCUPAZIONE PER AUMENTO TASSAZIONE’

Il Partito Democratico di Cerreto d’Esi, preso in esame gli atti preparatori del bilancio comunale di previsione per l’anno 2015, esprime forte preoccupazione per le scelte effettuate dalla amministrazione, tutte incentrate verso un indiscriminato aumento della tassazione. Infatti, dai servizi a domanda individuale, sino ad arrivare alle imposte sulla prima e seconda casa nonché alla addizionale IRPEF, si prevedono forti aumenti. In un momento di forte crisi economica per tutto il territorio cerretese e montano questa impostazione risulta essere eccessivamente punitiva verso i cittadini, rischiando di comportare una ulteriore diminuzione del reddito per le singole famiglie. Il PD di Cerreto d’Esi ritiene che la strada da intraprendere debba essere tutt’altra: è fondamentale una riflessione sulla riorganizzazione dei servizi, che vanno calibrati sulle nuove esigenze del territorio, al fine di evitare inutili sprechi; vanno valutate nuove forme quali la concessione di servizi a privati al fine di ottimizzare gli stessi: ad esempio gli impianti sportivi, che potrebbero essere dati in concessione alle stesse associazioni sportive, così come l’asilo nido alla cooperativa a cui è stato appaltato il servizio. Un ulteriore elemento è la necessità di procedere ad una ottimizzazione della spesa corrente mediante l’utilizzo degli strumenti esistenti: parliamo della Unione Montana di Comuni, che deve rappresentare un modello organizzativo associato per la gestione dei servizi comunali di tutto il territorio montano. Auspichiamo che il Presidente Giancarlo Sagramola ed i Consiglieri tutti – tra cui il Sindaco di Cerreto d’Esi Giovanni Porcarelli – si impegnino a procedere in tal senso. Una amministrazione capace dovrebbe intervenire – così come segnalato dai revisori dei conti – sulla spesa corrente che è superiore alle entrate comunali; quello che invece si è scelto di fare è di colpire direttamente il reddito dei cittadini. L’impressione è che questa amministrazione abbia fatto delle scelte comode e semplicistiche, piuttosto che impegnarsi alla riorganizzare della macchina comunale, dimostrando una forte incapacità di prendere delle decisioni eque e rigorose: un atteggiamento che il PD di Cerreto d’Esi non può esimersi dal criticare fortemente.

PD Cerreto d’Esi

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy