MINORI E DROGA, TANTI SEGNALATI A FABRIANO

Più di cento giovani identificati nel corso di un controllo straordinario del territorio dal parte dei militari della Compagnia di Fabriano e 10 di essi – tra cui molti minorenni – sono stati segnalati alle autorità competenti come assuntori di sostanze stupefacenti. Uno è stato denunciato per spaccio. E’ il bilancio dell’ultima operazione dei Carabinieri coordinati dal Capitano Benedetto Iurlaro che ha schierato uomini e mezzi nel comprensorio per estirpare la piaga della droga che continua a mietere vittime tra i giovani. Negli ultimi due giorni sono stati impegnati in città anche i militari delle Stazioni di Cupramontana e di Cerreto d’Esi e del Nucleo Operativo e Radiomobile. Nel mirino dell’Ama i luoghi di aggregazione presi d’assalto soprattutto d’estate dai giovani di Fabriano e non solo. Proprio in questi luoghi di divertimento sono stati identificati e controllati più di 100 ragazzi e ragazze e 10 di essi sono stati trovati in possesso di stupefacenti, principalmente hashish, e per questo motivo sono stati subito segnalati come assuntori. I giovani trovati con la droga, in molti casi, non hanno ancora raggiunto la maggiore età e, di conseguenza, i carabinieri, dopo averli condotti in caserma, hanno convocato i genitori che, con stupore hanno appreso dell’attività dei figli. Sono stati poi effettuati servizi di pattuglia all’interno dei giardini pubblici dislocati su tutto il territorio per garantire non solo la fruibilità ma anche la sicurezza di quei luoghi. Particolare attenzione è stata posta nelle immediate vicinanze delle fermate degli autobus, dove sono stati svolti continui servizi di  vigilanza. Le indagini dei Carabinieri non si sono fermate solo a locali ma anche agli automezzi in circolazione. Su uno di essi i militari hanno rinvenuto 5 grammi di hashish indosso al passeggero, mentre il conducente è risultato positivo ad esame alcolemico. Al guidatore è stata ritirata la patente e l’auto è stata sequestrata. “L’attività di controllo – dichiara il Capitano Iurlaro – continua con impegno, mettendo in campo le migliori forze a disposizione per garantire quella sicurezza di cui l’Arma è generatrice.”

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy