PULLMAN A FABRIANO, UN DISAGIO CONTINUO

Con l’arrivo dei mesi estivi il trasporto pubblico locale subisce una riduzione di corse dovuta all’esiguo numero di persone che, ogni giorno, si muovono con i mezzi pubblici. Gli addetti ai lavori segnalano una scarsa attenzione, da parte dei cittadini, alle potenzialità del trasporto pubblico, dovuta anche ai disagi subiti dai pendolari. La linea urbana, ad esempio, non effettua fermata, a luglio e ad agosto, in piazza Garibaldi, sede del mercato settimanale e punto di riferimento per coloro che amano vivere il centro storico. Diversi cittadini hanno polemizzato in rete e hanno chiesto a Contram – gestore del servizio – e al Comune di Fabriano una modifica della corsa. Da anni i pullman che effettuano corse nelle frazioni arrivano e partono con al massimo due o tre persone e, di conseguenza, alcune corse sono state soppresso. “Il problema – spiegano i referenti delle frazioni – è che manca una comunicazione efficace e nei paesi è difficile leggere un cartello con gli orari sempre aggiornati di arrivo e partenza.” Situazione analoga a Piazzale Matteotti, durante l’anno scolastico parcheggio cardine dell’intero trasporto pubblico locale, dove le tabelle cartacee vengono danneggiate da ignoti. Il problema più annoso, invece, riguarda i pullman che partono dalla Stazione ferroviaria per Pergola, San Lorenzo in Campo, Macerata, Camerino. Chi prova ad informarsi degli orari di una corsa extraurbana perde le speranze dopo pochi secondi. Gli orari affissi non sono leggibili, nemmeno aggiornati e alcune tratte proprio inesistenti. “Ho chiesto informazioni – racconta una pendolare che ha perso il treno – ma nessuno ha saputo dirmi in quale ora parte il pullman per l’entroterra pesarese. Mi hanno detto di andare a chiedere agli autisti parcheggiati nello stabile di viale Serafini. Non avendo trovato nessuno ho telefonato alle ditte che effettuano questo servizio. Nessuno ha saputo darmi un orario. On line il sito è fermo al 1° marzo 2012.” I cittadini chiedono una sistemazione del servizio e l’attivazione del noleggio bici tramite bike-sharing promesso, installato e mai attivato.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy