FABRIANO RICORDA IL PRESIDE DUCA

Chiesa della Misericordia gremita, ieri mattina a Fabriano, per l’ultimo saluto a Ugo Duca, ‘il’ preside che è deceduto martedì all’Ospedale Profili. A celebrare le esequie del marito di Ester Merloni scomparsa tre mesi fa, il Vescovo della Diocesi di Fabriano-Matelica Giancarlo Vecerrica che ha ricordato ed elogiato l’impegno del professore nei confronti delle nuove generazioni. Insieme al presule c’erano don Luigi Monti, don Tonino Lasconi, don Vincenzo Bracci e don Gianni Chiavellini. Poi la sepoltura nella tomba di famiglia ad Albacina. Famiglie Merloni al completo per omaggiare l’uomo che ha portato ai massimi livelli l’Istituto Tecnico Industriale di Fabriano. Duca, dopo una breve esperienza come assistente universitario è entrato in servizio all’Itis nel 1948 come insegnante di chimica ed è diventato preside dell’Istituto nel 1965. Vi resterà fino al 1988. “Il Professore ha accompagnato intere generazioni di alunni verso la maturità, attraverso i difficilissimi anni dell’adolescenza. Chi ha avuto, come me, la fortuna di conoscerlo sa che sotto quella rude scorza da preside intransigente, si celava un’umanità incommensurabile. Quante volte – ricorda Giancarlo, un ex alunno – i suoi rimproveri, dovuti ad un mio carattere non proprio tranquillo si sono trasformati in una pacca sulle spalle e quante volte il piglio arcigno si trasformava in un sorriso.” Famosa la sua frase pronunciata dall’ufficio di presidenza e che rimbombava in tutte le aule: “Per favore un attimo di attenzione, parla il preside… Ripeto: per favore un attimo di attenzione, parla il preside.”

M.A.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy