1974-75… ED È PROMOZIONE PER IL FABRIANO BASKET!

Stagione che come vedremo risulterà esser importante per il Fabriano basket, vede l’avvicendamento tra presidenti, Piero Chiorri dopo vari anni abdica a favore di mio padre Giancarlo Fantini, uno degli amici appassionati fondatori della squadra. Annata segnata dal problema del campo, che venne risolto trovando il capannone di Piaggia d’Olmo che venne reso agibile ed usufruibile in una sola settimana grazie allo zelo degli amici e di qualche ditta fabrianese sensibile alla causa. Il “Palaranch” così’ denominato venne inaugurato il 4 gennaio 1975 con riscaldamento a stufette a gas e spogliatoi a cielo aperto poi coperti. Il clima all’interno soprattutto nella fase invernale era piuttosto rigido, tra le tribune molti tifosi erano nel gelo e il coach Guerrieri era solito guidare la squadra con berretto e sciarpone per proteggersi dal freddo. Dopo una prima fase conclusasi al primo posto in netto vantaggio sull’Adriatico di Ancona e sull’Aurora Jesi, si passò alla seconda fase trovando squadroni come la Sarila Rimini dell’emergente coach Albertone Bucci e il Teramo. La seconda fase si concluse con la grande vittoria decisiva sul caldo campo di Teramo per 63-59  e dulcis in fundo battendo la già promossa Rimini per 49-48 grazie ai liberi decisivi del pivot Renzo Carnevali…stavolta fu storica promozione in serie C .Leo Sonaglia fece la sua prima stagione ad alto livello richiamando l’interesse di varie prestigiose società anche di serie A. La notizia della decisiva vittoria contro Teramo raggiunse Fabriano e al rientro in tarda serata, Guerrieri e compagni vennero accolti da una festa in grande stile con tanto di marcia Aida e urla di entusiasmo da parte dei calorosissimi tifosi fabrianesi sempre più appassionati e vicini alla squadra.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy