ELEZIONI A CERRETO D’ESI: LISTA 1 CANDIDATO ZAMPARINI, IL PROGRAMMA

Il Partito Comunista dei Lavoratori di Cerreto d’Esi partecipa alla competizione elettorale di domenica 31 maggio con una sua lista – aperta anche agli indipendenti – con Marco Zamparini candidato sindaco.

Zamparini, i cittadini sono preoccupati a Cerreto d’Esi. Che succede?
Per troppo tempo la nostra comunità è stata amministrata da politici che hanno sempre privilegiato politiche a favore degli interessi privati e non a quelli della collettività, per lo più volte a favorire noti industriali, burocrati e professionisti del parassitismo politico. Hanno scaricato tutta la loro incompetenza sulle spalle dei lavoratori e pensionati, vere vittime della crisi economica e sociale che attanaglia il nostro territorio. La situazione economico-finanziaria in cui si trova il nostro comune sicuramente condizionerà le scelte della futura amministrazione. La situazione debitoria può farci correre il rischio del fallimento.

Non è una situazione facile. Che soluzioni avete programmato per porre fine a questo debito?
Il comune dovrebbe alienare quanto di sua proprietà per cercare di coprire il debito; se ciò non fosse sufficiente, il secondo passo consisterà nel portare le aliquote delle imposte locali ai massimi consentiti. Solo allora si parlerà di tagli. E’ nostra intenzione svolgere un’indagine approfondita sulle responsabilità e sugli errori del passato per poi mobilitare i cittadini.
Quali sono i punti fondamentali del vostro programma?
Crediamo che al centro del programma debba trovarsi la persona, la tutela del territorio, il rispetto dei diritti ma anche l’osservanza dei doveri.

Nel dettaglio?
Tuteleremo l’occupazione nel nostro territorio schierandoci a fianco dei lavoratori e cercando di favorire l’eventuale formazione di cooperative tramite gli incentivi europei. L’amministrazione deve farsi promotrice, con le associazioni degli agricoltori, per mettere a disposizione uno spazio gratuito nel mercatino settimanale. Il Comune diventerà protagonista nella promozione delle produzioni locali.

Si parla molto di turismo nel nostro comprensorio. Un piccolo comune cosa può fare?
Promuoveremo sinergicamente ad altre amministrazioni limitrofe lo sviluppo del turismo-sportivo, la creazione di percorsi per mountain-bike, per passeggiate a cavallo, postazioni stabili per parapendio e deltaplano, l’apertura di vie per arrampicatori…

Altri punti importanti soprattutto a favore delle famiglie?
Rivedere le aliquote delle imposte comunali in base alle proprietà e al reddito: paga di più chi possiede e guadagna di più. Faremo il censimento delle abitazioni inutilizzate. Ci opporremo decisamente contro gli sfratti per tutte quelle famiglie in difficoltà. Sulla sanità, invece, sarà necessario uno studio approfondito per capire come mai alcuni servizi erogati sono attualmente i più costosi per il comune e per i cittadini rispetto agli altri comuni dell’ambito territoriale.

Marco Zamparini, ha 37 anni, è sposato, ha due figlie. Ama il running, l’alpinismo e le passeggiate in montagna. Nella sua squadra sono candidati alla carica di consigliere comunale: Goldoni Marco, Raggi Federica, Pierosara Giancarlo (indipendente), Torselletti Luca, Venturelli Youri, Buonissimo Paolo, Papale Crescenzo, Bellagamba Cristian, Panfighi Elena e Bendelari Giorgio. In programma anche l’istituzione del consigliere comunale minorenne in modo da avvicinare i giovani alle istituzioni e alla politica e l’affidamento ad uno studente o dottorando di Archeologia una ricerca storica sulle origini della città. Sarà rivisto anche il sistema di raccolta differenziata dei rifiuti introducendo il sistema di tessera magnetica per premiare i virtuosi e penalizzare chi non differenzia efficacemente.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy