SANTINI (PD): ‘PATTO POLITICA-RESPONSABILITÀ CIVICA E COMPETENZA COME LEVE DI SVILUPPO’

Stefano Santini, candidato a consigliere regionale Pd, fa la sintesi dei contributi raccolti in campagna elettorale. 74 giorni a tu per tu con i cittadini del comune di Fabriano, della zona montana e collinare della provincia di Ancona. 800 ore in incontri privati, di gruppo, pubblici e istituzionali, ascoltando e interpretando la rabbia e la sfiducia di alcuni, apprezzando e stimolando l’ottimismo e la speranza di molti. Consapevolezza della necessità di un nuovo approccio alla realtà, a partire da un patto generazionale e sociale tra politica e responsabilità etica del cittadino e convinzione che competenze ed ingegno siano le leve per un nuovo rapporto di sviluppo tra territorio e regione. È questa l’eredità raccolta da Stefano Santini, candidato a consigliere regionale Pd, in questo mese di campagna elettorale a stretto contatto con i cittadini del comune di Fabriano e del comprensorio montano-collinare della provincia di Ancona. “Ho trascorso 800 ore costruttive conoscendo da vicino le molteplici espressioni della nostra comunità – spiega Santini – per capire più nel dettaglio le esigenze e le potenzialità delle nostre realtà locali. Ho incontrato persone arrabbiate per lo stato attuale delle cose e sfiduciate nella politica, specie anziani e giovani trentenni. Ma ho anche avuto l’opportunità di confrontarmi con molte persone fiduciose e proattive – soprattutto la generazione di mezzo e i ventenni – con idee chiare, progetti percorribili, che mi hanno trasmesso grande competenza, speranza e ottimismo, che è ciò che serve per un cambiamento sistemico”. Santini, nel suo viaggio a tu per tu con il territorio ha incontrato gli abitanti delle varie frazioni di Fabriano, i lavoratori, i liberi professionisti. Ha avuto scambi di opinioni con il mondo economico, anche in forma associativa, legato all’industria, all’artigianato, al commercio, alle pmi, all’agricoltura, alle reti di impresa, alle startup; con l’universo culturale, nelle forme di musica, teatro, digitale; con la sfera del volontariato, vicino ad anziani, giovani, disabili. Ha condotto visite a enti che erogano servizi alla persona, a scuole e università. Tanti e stimolanti anche gli incontri istituzionali, come quelli con i Ministri Poletti e Boschi, con il Sottosegretario Gozi, con l’europarlamentare Kyenge e con il Vice Segretario nazionale Pd Serracchiani.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy