TANTI GIOVANI INTORNO A MIRCO. GLI AMICI: ‘CI LASCI IL TUO SORRISO’

“Sono fortunato ad averti conosciuto. Mi lasci il tuo sorriso nell’affrontare qualsiasi problema. Ciao campione.” Il mondo sportivo fabrianese si è fermato per salutare Mirco Aghetoni per l’ultima volta. Occhi lucidi, poche parole spezzate dalla commozione per una vita che ha finito la sua partita più importante troppo presto. Il sagrato della Sacra Famiglia ha accolto centinaia e centinaia di persone che non sono potute entrare nella chiesa gremita già mezz’ora prima della celebrazione. “Per l’incapacità di credere che non ci sei più, per la consapevolezza che tu ci sia per il resto dell’ eternità. Per ciò che mi hai promesso: ti amo e amerò profondamente. Per il resto dei miei giorni.” E’ stata la sorella Pamela a scrivere la dedica in rete. “Mirco non ti dimenticheremo mai.” Lo dicono tutti i suoi amici che anche da Siena e Ancona hanno raggiunto Fabriano per stare vicino ai familiari. Il babbo Enio, la mamma Patrizia, i nonni Otello e Fiorella, gli zii, tutti stretti intorno alla bara di quel calciatore giovane ma maturo che sognava la carriera calcistica. C’era quasi riuscito con il debutto nell’Ancona calcio e la promozione con gli allenamenti non più con la primavera ma con la prima squadra. Poi la malattia. Ed oggi il tempo della testimonianza. “Ci hai insegnato a non mollare mai – confidano alcuni amici – e il tuo sorriso ci ha contagiato. Ci servirà per affrontare la vita.” Ieri Mirco è stato ricordato anche alla scuola media Marco Polo e all’istituto Morea che aveva frequentato.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy