BAMBINI PICCHIATI SUL BUS. E’ EMERGENZA BULLISMO

Bullismo con animati episodi tra ragazzini. Accade quasi tutti i giorni. Il più delle volte al ritorno da scuola, a bordo dello scuolabus. E’ quanto denuncia un genitore di un ragazzino sul blog “Montecorriere”. “Vorrei porre in evidenza – dice l’uomo – ciò che sta accadendo da qualche tempo e cioè le continue risse tra ragazzini nel pulmino delle elementari o scuola primaria che dir si voglia. Lo riferisce il Corriere Adriatico. Mio figlio, che frequenta la quarta, mi riporta quasi quotidianamente notizie di risse o litigi più o meno gravi che hanno luogo nel pulmino durante il viaggio di ritorno da scuola e quasi sempre tra gli stessi soggetti. Qualcuno di questi ragazzini usa metodi e abitudini come stringere il collo agli altri e addirittura stringere in particolar modo la carotide, tanto da provocare conati di vomito a chi ne è vittima”. Il dibattito ha preso corpo sui social e spuntano anche altri genitori a segnalare casi: “Mia figlia di quarta elementare – dice una mamma – qualche giorno fa è tornata a casa piangendo che proprio in pulmino ha preso un pugno forte al petto. Stavo pensando di andare a parlare con i responsabili del trasporto ma purtroppo sono venuta a conoscenza del fatto che per legge non è obbligatoria la sorveglianza nei pulmini”.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy