CASO SOSPETTO EBOLA. 42ENNE RICOVERATA A TORRETTE, ATTIVATO PROTOCOLLO D’ALLERTA

Una donna di 42 anni, originaria della Nigeria ma da anni residente a Civitanova Marche, è stata ricoverata nella Divisione di Malattie Infettive emergenti e degli immunodepressi dell’Azienda ospedaliera Ospedali Riuniti di Ancona per un sospetto caso di Ebola. La donna era partita per il suo Paese d’origine a fine agosto, per rivedere i parenti e sottoporsi a un piccolo intervento chirurgico. Era rientrata 6 giorni fa. Poi sono comparsi i sintomi: febbre alta, dolori muscolari, nausea e vomito. Poiché è rientrata in Italia da meno di 21 giorni (periodo massimo di incubazione), la Regione Marche ha subito attivato il protocollo di allerta. Per la diagnosi bisognerà aspettare però 24-48 ore, quando si avranno i risultatii delle analisi. I campioni sono stati inviati allo Spallanzani di Roma. (Ansa)

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy