CUOCO ALLE STELLE, FABRIANO MAKER CITY PREMIA LOPRIORE, TINA E RUIZ. LE FOTO

E’ calato il sipario sull’edizione dei record di Fabriano Maker City. Centro storico gremito anche oggi con turisti e fabrianesi che hanno visitato i 90 espositori presenti nelle meravigliose strutture antiche della città. E’ stata la domenica del ‘food’ quella appena trascorsa. Alle 18, infatti, si è tenuta la Lectio Magistralis su “La cucina del 1600” di Furio Luccichenti, con l’intervento del Prof. Aldo Crialesi, che ha parlato della figura eccezionale del nostro concittadino Antonio Latini (1642-1696). Nel corso del pomeriggio è stata presentata l’autobiografia, curata dallo stesso Luccichenti in collaborazione con il Centro Studi Don Giuseppe Riganelli. Da poco, invece, si è conclusa la cena di gala incentrata sulla cucina del 1600 con la Premiazione dell’edizione di Cuoco alle Stelle 2014, alla presenza di Gualtiero Marchesi e l’ex annunciatrice Rai Rosanna Vaudetti. Tra i Premi Assegnati, quello di Cuoco Emergente che è andato alla giovanissima e talentuosa Alba Estevez Ruiz, attualmente al Marzapane di Roma, e a Paolo Lopriore, chef al Grand Hotel di Como. Consegnato il trofeo Guzzini. Il premio è stato ideato da Elio Palombi. Soddisfatti il Sindaco Sagramola e l’Assessore Galli.

CONOSCIAMO I VINCITORI:

– nella categoria “Cuoco emergente”  la giovanissima Alba Estevez Ruiz. Alba, spagnola di origine, è attualmente executive chef al Marzapane di Roma ed ha già ricevuto riconoscimenti importanti. Nata nel 1989 a Banyeres de Mariola nei pressi di Alicante in Spagna, Alba comincia a lavorare in cucina all’età di 16 anni e si dimostra in poco tempo piena di talento. Inizia così il percorso che la porta a collezionare esperienze importanti in diversi ristoranti spagnoli e a perfezionare sempre più la sua professionalità. Nel 2008 partecipa ad uno stage presso la pasticceria di Paco Torreblanca, uno dei più famosi pasticceri di Spagna. Tra il 2008 e il 2009 è Capo Partita antipasti presso il Ristorante Celler di Can Roca a Girona (Spagna), considerato il miglior ristorante del mondo. Nel 2010 Alba Ruiz si trasferisce in Italia e dopo diverse esperienze approda al Ristorante Marzapane Dolce e Cucina, dove attualmente ricopre il ruolo di executive chef. Nel frattempo arrivano gli apprezzamenti dei gourmet e i riconoscimenti della critica gastronomica con il premio quale migliore chef emergente 2014 della Guida Gambero Rosso, il premio migliore cucina rapporto qualità/prezzo della Guida Gambero Rosso. Vince la Prova del Cuoco, programma TV di Antonella Clerici, partecipa all’edizione 2014 de “Le Strade della Mozzarella” e in Sardegna a Carloforte a “Girotonno – Uomini, Storie e Sapori sulle Rotte del Tonno”.

– nella categoria ”Antonio Latini”, premio alla carriera, la giura ha scelto Maria Tina la cui osteria a Fano è negli anni diventato un sacrario della cucina di mare. Tra i tanti riconoscimenti ricevuti da Maria si ricordano il premio Slow Food all’eccellenza marchigiana, la Chiocciola sempre Slow Food come interprete esemplare della tradizione del mangiare bene in un luogo di accoglienza e convivialità. L’Osteria da “Maria pesce fresco” è stata segnalata dalla rivista The Art of Eang, dalla rivista giapponese “Il Cesto” oltre che da diversi quotidiani tra cui il Corriere della Sera, la Repubblica e dalle maggiori guide gastronomiche come la Guida Michelin, la Guida il Mangia Rozzo, la Guida del Sole 24 Ore e la guida del Gambero Rosso.

– Il premio “cuoco alle stelle 2014” è andato a Paolo Lopriore considerato da tanti uno dei cuochi più coraggiosi e innovativi d’Italia.Apprezzato oltre che per la tecnica perfetta anche per la grande espressività e per la voglia di stupire, Paolo Lopriore – classe 1973 – è stato un allievo del mitico Gualtiero Marchesi a Milano e all’Albereta, prima di andare in Francia da Ledoyen e poi da Troisgros con Michel Porthos. Terminato il periodo francese, va in Norvegia, ad Oslo, presso il Ristorante Bagatelle, uno tra i piùnoti della penisola scandinava.Torna di nuovo all’Albereta, dove insieme ad Enrico Crippa, sviluppa il “Menu Oggi”, terreno di confronto con il maestro di sempre (Marchesi). Poi, dal 2002 al 2012, Lopriore diventa lochef del Ristorante Canto della Certosa di Maggiano (Siena), dove conquista la stella Michelin. Dal 2014 è ufficialmente alla giuda della cucina del Ristorante Kitchen presso il Grand Hotel di Como.

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy