CSA FABBRI: “FABRIANO DISOBBEDISCE AI DIVIETI DEL SINDACO”

Circa duecento persone hanno partecipato martedì pomeriggio all’iniziativa indetta dal Laboratorio Sociale Fabbri contro il nuovo regolamento di polizia urbana, che istituisce sanzioni e divieti riguardanti il vivere quotidiano della città. Il corteo, con in testa le biciclette, si è mosso dalla piazza antistante le poste di Fabriano in direzione dei giardini pubblici violando collettivamente le ordinanze che proibiscono l’ingresso a cani e biciclette. “Con questo atto di disobbedienza abbiamo dimostrato – spiegano dal Csa Fabbri – come la maggioranza degli abitanti non accetta di vedere espropriato il proprio diritto alla città. Riteniamo inaccettabili sia le limitazioni imposte alla fruizione degli spazi pubblici che quelle riguardanti le libertà personali. Diversi interventi si sono susseguiti durante l’arco dell’iniziativa, chiedendo che il regolamento comunale in questione venga ritirato in toto, sia riguardo quelle norme che limitano le libertà individuali sia per quelle che il regolamento definisce “norme antiaccattonaggio” e che rappresentano una vera e propria dichiarazione di guerra ai poveri in un territorio già fortemente colpito dalla crisi.”

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy