UCCIDE VICINO A COLTELLATE E SI IMPICCA

Parlano di una “morte annunciata” conoscenti e vicini di casa di Giancarlo Olivi, il 60enne vigile del fuoco in pensione ucciso ieri a coltellate in una frazione di Senigallia, Borgo Passera, da un vicino, Giovanni Colombo, 61 anni, che poi si è ucciso impiccandosi. L’uomo ha sferrato al pensionato almeno due fendenti che lo avrebbero raggiunto a un polmone e allo stomaco provocandogli lesioni mortali. Colombo, originario di Magenta (Milano), abitava in una casa popolare assegnata dai servizi sociali e a parte qualche lavoretto saltuario era disoccupato. Non era infrequente che avesse scontri con il vicinato e in particolare con l’ex vigile del fuoco, sempre per motivi assolutamente banali. Sembra che anche ieri, nel pomeriggio, i due avessero avuto un battibecco. In serata, verso l’ora di cena, Colombo – armato di coltello – ha raggiunto Olivi a casa e l’ha colpito. Poi è tornato a casa sua e si è ucciso. Sulla vicenda indaga la polizia. (Ansa)

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy