News

JANUS BASKET, AD UN PASSO DALLA RIMONTA: GARA 1 LA VINCE ROSETO

Al PalaMaggetti di Roseto inizia una serie di altissimo livello: Fabriano incontra Liofilchem per il secondo anno consecutivo in una semifinale playoff. I biancoblu, reduci dalle tre vittorie consecutive con Montecatini, si accingono ad affrontare la prima forza del Girone B, una corazzata che vanta diversi elementi di calibro superiore nel proprio roster ed una delle candidate alla promozione.

Il match, purtroppo, inizia con una di quelle scene che non si vorrebbero vedere: l’ex Janus, Andrea Petracca, crolla a terra dopo un arresto di potenza in mezzo all’area biancoblu, tenendosi il ginocchio sinistro; esattamente un anno prima, il 19 maggio 2023, Andrea subiva la rottura del legamento crociato in Gara 3 proprio contro Roseto, un destino davvero beffardo. Dopo un iniziale equilibrio, Fabriano prova a dare una scossa alla sfida con Gnecchie Centanni (14-19), Roseto accorcia con Donadoni, prima che Giombinitermini la prima frazione sul punteggio di 18-21.

Cambiano le carte in tavola nel secondo periodo: Roseto toglie completamente il ritmo alla Ristopro, che non riesce più a costruire tiri puliti ed organizzati, mentre dall’altro lato del campo i due colossi Mantzaris e Santiangeli bruciano la retina (9 e 10 punti dal 10’ al 20’). Il parziale (14-4) è deleterio per i ragazzi di coach Niccolai, che nonostante il doveroso time-out continuano a subire la straripante Liofilchem. Dopo essere stata sotto anche di 16, Fabriano torna negli spogliatoi sul punteggio di 45-33.

Al rientro sul parquet la situazione è pressoché la medesima, Roseto che fa la partita e Fabriano che insegue cercando di rosicchiare qualche punto ad una compagine che sembra infallibile e che viaggia a ritmi elevatissimi. Mantzarise Klyuchnyk fanno il bello e il cattivo tempo in attacco, la Janus cerca di rispondere con Bedin e Gnecchi. Qualche segnale positivo arriva nel finale di terzo quarto, quando i cartai giungono fino al -6 prima della schiacciata di Thioune che vale il 65-57 dopo 30’.

Nell’ultimo periodo esce fuori la vera Janus, affamata e determinata; i biancoblu, guidati da un fantastico Gnecchi (13 punti dei 23 totali dal 30’ al 40’), accorciano sempre più le distanze, ritrovando continuità in difesa e migliorando le percentuali offensive. Gara 1 è ancora tutta da definire quando proprio Gnecchi realizza il libero del -2, la Ristopro recupera palla nel possesso successivo ed ha la palla del pareggio/vittoria sulla rimessa in attacco: l’attacco non porta frutti, Roseto vince la battaglia. Nulla è perduto, testa subito a Gara 2 martedì alle 20:45.

 

Liofilchem Roseto – Ristopro Fabriano 87-83 (18-21, 27-12, 20-24, 22-26)

Liofilchem Roseto: Vangelis Mantzaris 21 (2/3, 3/7), Marco Santiangeli 18 (2/2, 3/8), Dimitri Klyuchnyk 16 (6/9, 0/1), Alessio Donadoni 11 (4/4, 1/2), Vincenzo Guaiana 8 (2/5, 0/2), Giordano Durante 6 (1/4, 1/2), Elhadji Thioune4 (2/2, 0/0), Georges Tamani 3 (1/1, 0/0), Andrea Petracca 0 (0/0, 0/0), Ousmane Maiga 0 (0/0, 0/0), Antonio Marcucci 0 (0/0, 0/0), Brian Dervishi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 23 / 27 – Rimbalzi: 25 3 + 22 (Vangelis Mantzaris 7) – Assist: 18 (Alessio Donadoni 5)

Ristopro Fabriano: Francesco Gnecchi 23 (3/5, 3/4), Simone Centanni 17 (1/2, 3/8), Nicolas Stanic 11 (2/5, 1/6), Alberto Bedin 10 (4/4, 0/0), Yannick Giombini 9 (3/4, 1/1), Matteo Negri 7 (1/3, 1/4), Patrizio Verri 4 (1/1, 0/1), Paolo Bandini 2 (1/1, 0/1), Vlatko Granic 0 (0/0, 0/1), Samuel florent Nkotnkot 0 (0/0, 0/0), Samuele Romagnoli 0 (0/0, 0/0), Alex Carsetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 24 / 31 – Rimbalzi: 29 7 + 22 (Alberto Bedin 7) – Assist: 9 (Nicolas Stanic 4)

Ufficio Stampa Janus Basket Fabriano

Giacomo Marini