Campionati italiani su pista: Fortitudo sempre più in alto

Campionati italiani su pista: Fortitudo Fabriano sempre più in alto. Bronzo per Olivia Spreca e un bis di medaglie per Cristian Scassellati che valgono un posto per gli Europei! Il punto.

Bellusco (MI)- Campionato Italiano lungo ed estenuante per gli atleti rossoblù del coach Patrizio Fattori ; le temperature proibitive da settimana più calda dell’anno, hanno  messo a dura prova la resistenza di tutti  i migliori skate roller d’Italia. Ma anche in questo contesto la Fortitudo Pattinaggio Fabriano è riuscita a ritagliarsi un ruolo da protagonista partecipando alla più importante kermesse rotellistica nazionale portando sulla velocissima pista Brianzola i suoi migliori atleti  che rispondono al nome di Olivia Sprega (cat Ragazze) Martina Poeta, Cecilia Mezzanotte, Giulia Bazzocchini (cat.Allieve), Cristian Scassellati (cat.Allievi) ed infine Erica Greci, la veterana del gruppo,cat.Senior, molto sfortunata in questa occasionepresente al via  solo per onor di firma e prestazione fortemente condizionata  dagli esiti di una caduta avvenuta proprio alla vigilia delle gare. Per la cronaca il solito Cristian Scassellati, da sempre protagonista nella sua categoria, per l’ennesima volta sfiora l’oro nella gara 500mt sprint e si deve “accontentare” della piazza d’onore.

Successivamente nella gara a cronometro altro podio altra medaglia, stavolta di bronzo, ma la somma delle due prestazioni valgono la convocazione in Nazionale ai prossimi Europei  che si terranno in Italia a settembre sulla storica pista abruzzese dell’Aquila. Proseguendo con il medagliere Olivia Spreca nella classica gara della 2000mt a punti ,non partiva con particolari ambizioni, se non quella di sperare di poter ben figurare subito a ridosso delle migliori, ma gettando alle ortiche ogni timore reverenziale sorprende tutti e decide a sorpresa per una gara tutta d’attacco, inventandosi la più classica delle fughe. Molto poco  hanno potuto le avversarie contro la  determinazione mostrata  da Olivia, che in cuor suo, sapendo di dover pagar  pegno sul finale, ha gestito perfettamente le ultime  forze residue, concedendo  il minimo sindacale  alle sue inseguitrici  e non  prima di aver  percepito  la certezza di aver messo in cassaforte, sia  podio che  medaglia. Meritevoli di menzione anche tutte le altre atlete rossoblù, impegnate nelle varie gare, quali  Martina Poeta, Mezzanotte Cecilia e Bazzocchini Giulia che seppur  estromesse dalla zona medaglie dimostrano  progressi sempre più tangibili e tanta voglia di fare bene per il futuro prossimo.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy