Incendio a Genga, stop alla circolazione ferroviaria

Genga – Un vasto incendio è divampato lungo la linea ferroviaria Ancona-Roma, nella tratta tra Serra San Quirico e Genga, nel territorio del Comune di Genga. Bloccati a Jesi i treni diretti verso Fabriano e Roma e a Fabriano quelli diretti verso Ancona. Sono intervenuti, riferisce Ansa, i carabinieri forestali di Genga Frasassi che hanno lanciato l’allarme tramite Soup della Regione Marche, poi quelli di Fabriano e due squadre di vigili del fuoco. Le fiamme sono partite in più punti lungo la ferrovia con ogni probabilità causate dalle scintille prodotte dall’impianto frenante di un treno in transito. Il fuoco si sta diffondendo velocemente in un bosco misto di latifoglie e conifere a valle della frazione di Pierosara. Sul luogo è arrivato anche un elicottero per lanci di acqua. Vari treni, tra cui due Intercity sono stati fermati nelle stazioni di Ancona, Fabriano, Jesi, Albacina e si sono accumulati ritardi fino a 90 minuti. Si sta organizzando trasporto con mezzi sostitutivi.

Aggiornamento ore 22

Poco dopo le 21 il traffico dei treni lungo la linea ferroviaria Ancona-Roma, interrotto intorno alle 16 a causa di un incendio, è ripreso gradualmente. Due i treni coinvolti direttamente: il Frecciabianca Roma-Ravenna e il regionale veloce Ancona-Roma, due i treni cancellati, una decina quelli parzialmente cancellati. La zona dell’incendio, nei pressi della frazione di Pierosora di Genga, è stata sorvolata da un Canadair dei vigili del fuoco e da un elicottero della Regione Marche che hanno effettuato dei lanci d’acqua. A terra hanno operato 21 uomini e 11 mezzi dei vigili del fuoco coordinati da un Dos (direttore operazioni spegnimento). Il rogo, riferisce Ansa, è stato posto sotto controllo, dopo avere interessato circa 20 ettari di superficie boscata, ma le operazioni proseguiranno tutta la notte, anche con azioni di vigilanza per evitare la ripresa delle fiamme.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy