RIAPRONO GLI SPAZI GIOCO NEI PARCHI DI FABRIANO

Da oggi, lunedì 26 aprile, riaprono gli spazi gioco all’interno dei parchi comunali di Fabriano. Inoltre i giardini non chiuderanno alle 18, come è stato nelle ultime settimane post zona rossa, ma alle 20. “La riapertura – dice il sindaco Gabriele Santarelli – richiede forte senso di responsabilità da parte dei genitori dei bambini ai quali chiedo di portare sempre con se un flaconcino di gel per le mani per disinfettarle prima dell’uso dei giochi. Sarà bellissimo rivedere i bambini nei parchi, ma ricordiamoci sempre che ancora i dati che ci vengono forniti non sono del tutto rassicuranti e che alto è il prezzo che abbiamo fin qui pagato”. Il primo cittadino si appella quindi alla popolazione in vista della riapertura di oggi anche dei ristoranti. Fabriano, infatti è in zona gialla mentre si attende per questa mattina nuovo pronunciamento per il Comune di Cerreto d’Esi, unico della provincia di Ancona ad aver avuto limiti alla circolazione, nei giorni scorsi, per i casi riscontrati nell’ultima settimana rapportati, naturalmente, al numero della popolazione residente. “Distanziamento, corretto utilizzo dei dispositivi di protezione e no assembramenti” le regole che il sindaco richiama. Riguardo ai parchi che da oggi, se il tempo lo permetterà, riaccoglieranno più bambini a giocare il sindaco spiega che “quest’anno grazie agli operai comunali e ai preziosi Volontari Civici di Fabriano è stato sistemato tutto. I nostri parchi vanno goduti e vissuti sempre con rispetto perchè è ai cittadini che vengono affidati ogni giorno”. Nelle prossime settimane poi si interverrà nelle frazioni dove verranno installati nuovi giochi. Ieri, prima di andare a deporre le corone ai monumenti ai caduti delle frazioni (Nebbiano, San Donato, Vallina, Albacina) Santarelli è passato a salutare, ringraziare e fare gli auguri per il 25 aprile agli operatori sanitari e ai volontari in servizio presso il centro vaccinale pala Fermi: “in questo momento sono un po’ le nostre donne e i nostri uomini al fronte”.

Nei cinque Comuni dell’Ambito 10 le persone in quarantena sonno 411 (191 in meno rispetto a domenica scorsa), di cui 189 positivi (75 in meno rispetto a sette giorni fa). I due valori diminuiscono in tutti i Comuni, mentre restano stabili a Cerreto d’Esi. La città della carta in una settimana è passata da 445 in quarantena a 291 di ieri.

Covid-19

Più contenuto il calo dei ricoverati per covid nelle Marche, scesi nell’ultima giornata, domenica 25, a 545, -5 su ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 68 (-2), quelli in semi intensiva 145 (+), quelli in reparti non intensivi 332 (-4). Secondo il Servizio Sanità della Regione Marche ci sono stati nelle ultime 24 ore festive anche 30 dimessi. Le persone nei pronto soccorso sono 17, (nessuno in attesa al Pronto soccorso dell’ospedale di Fabriano), gli ospiti di strutture territoriali 220. I positivi in isolamento domiciliare sono 6.035, i positivi alla data di oggi (ricoverati più isolamenti) 6.580. Sono invece 12.916 le persone in quarantena per contatti con contagiati. I dimessi/guariti dall’inizio della pandemia salgono a 86.931. 

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy