SS 76, DA OGGI TORNANO GLI OPERAI

di Marco Antonini

Fabriano – I primi operai Astaldi rientreranno a lavorare questa mattina, 4 maggio. Con l’avvio della “fase 2”, infatti, si torna in cantiere a Borgo Tufico. Lungo la SS 76, gradualmente, si potranno rivedere uomini e mezzi al lavoro. Obiettivo: concludere, quanto prima la direttrice Ancona-Perugia. Dopo lo stop che è durato più di un mese, da quando l’emergenza coronavirus, ha chiuso molte lavorazioni, bisogna recuperare il tempo perso con la speranza che il cronoprogramma non slitti più di tanto e l’inaugurazione della linea Borgo Tufico – Serra San Quirico possa essere inaugurata entro i primi mesi dell’anno prossimo e non entro dicembre, come più volte annunciato. Da oggi, comunque, un gruppo di lavoratori Astaldi, diverse decine, torneranno nei cantieri. Ci sarà, entro la settimana, il rientro anche dei subappaltatori sia nei cantieri della 76 che lungo la Pedemontana delle Marche, Fabriano-Mucca. Nei prossimi giorni è previsto un vertice tra contraente generale e parti sociali per fare il punto sulla situazione. L’auspicio è che non arrivi un nuovo lockdown che potrebbe far slittare ulteriormente la fine della Statale. La settimana scorsa, intanto, in vista dell’ufficializzazione della ripartenza dei lavori tra Borgo Tufico e Serra San Quirico, compresi gli approvvigionamenti di materiale, sono state stabilite una serie di misure di sicurezza da rispettare: misurazione della temperatura degli operai all’ingresso del cantiere; consegna mascherine e guanti; numero contingentato di ingresso nei mezzi di trasporto con obbligo di sedersi sempre sugli stessi sedili; dispenser igienizzanti sui mezzi e nei cantieri; sanificazioni sala mensa; sanificazione una volta ogni due settimane dei locali dormitorio; ingressi prestabiliti di operai nelle mense; sanificazione giornaliera degli uffici e dei locali ricreativi. In attesa di aggiornamenti, il cronoprogramma dei mesi scorsi prevedeva l’apertura di un nuovo tratto di 3,5 km, a due corsie per ogni senso di marcia, tra la galleria Sassi Rossi di Genga e Borgo Tufico entro il mese di luglio e del primo tratto della Pedemontana, tra Fabriano a Matelica. Entro l’anno il completamento della tratta di 13 chilometri tra Albacina e Serra San Quirico.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy