JP, DOMANDA DI CONCORDATO IN BIANCO

Fabriano – Nella giornata in cui si esulta per le 12mila presenze in Pinacoteca, nel mese di giugno, per ammirare l’opera di Leonardo, Madonna Benois, (400 ingressi al giorno la media) la notizia di una possibile nuova sciagura occupazionale. Nel Fabrianese, ormai dai anni, è così: si naviga a vista, con continue incertezze per i tanti che non riescono ad arrivare a fine mese senza considerare l’aspetto psicologico. A poche ore dall’allarme dei sindacati delle Cartiere che vi abbiamo raccontato su questo sito, tanto che nel pomeriggio la direzione delle Cartiere Fedrigoni ha sentito la necessità di replicare ufficialmente (leggi quiè il turno della Jp di Giovanni Porcarelli. Oggi, 1 luglio, infatti, è stata presentata domanda di concordato in bianco presso la sezione fallimentare del Tribunale di Ancona. Subito è stata convocata, dai sindacati, un’assemblea dei lavoratori. In agenda, per giovedì 4 luglio, un vertice al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma atteso da diversi mesi. Sono circa 700 le tue blu coinvolte, ex Antonio Merloni, stabilimenti Santa Maria di Fabriano e Gaifana (Pg). Nel pomeriggio i sindacati hanno incontrato l’imprenditore Porcarelli. Tanti i debiti accumulati: 4 milioni di euro con i fornitori, 25 con lo Stato, oltre quelli con le banche. Da sei mesi i dipendenti attendono lo stipendio. Il nuovo anno, l’ennesimo, della cassa integrazione, scadrà il 31 dicembre.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy