RIORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE COMUNALE, ASSUNZIONI E MOBILITA’

di Marco Antonini

Procede in Comune a Fabriano la riorganizzazione del personale, con assunzioni e con circa dieci pensionamenti a quota 100. Il sindaco, Gabriele Santarelli, annuncia l’avviso di selezione pubblica per il nuovo dirigente “Settore assetto e tutela del territorio” dopo aver bloccato l’ultimo concorso per scarsa partecipazione nella prova orale e mancata applicazione dell’articolo 110 del Testo unico. Si cerca, quindi, con incarico a tempo determinato per tre anni, con rapporto a tempo pieno, il successore di Roberto Evangelisti attualmente in servizio in Abruzzo. La candidatura per la partecipazione alla procedura selettiva, redatta in carta semplice, dovrà essere presentata entro il 7 giugno. Giunta al lavoro. “Le prime fasi della riorganizzazione sono state già affrontate coinvolgendo tutti i dipendenti che ci hanno aiutato a capire quali sono le competenze e le aspettative di ciascuno e quali le criticità che incontrano sul lavoro anche a livello di organizzazione dei singoli settori” il punto del primo cittadino. E’ stato avviato un piano di assunzioni con 5 mobilità che hanno preso servizio nel Comune di Fabriano e, a breve, arriveranno alcuni vigili urbani a rafforzare il personale della polizia locale sotto organico, da molti anni, di almeno 10 unità.

“Stiamo cominciando a inserire nell’organico dei diversi uffici nuovo personale con mobilità esterne e concorsi. Lo stiamo facendo – dichiara Santarelli – perché abbiamo un’età media del personale molto alta e la quota 100 porterà diversi dipendenti a scegliere di andare in pensione anticipatamente”. Una decina entro il 2020. “L’organizzazione interna è uno degli obiettivi che ci siamo posti per il mandato perché da troppo tempo nessuno ci mette mano e ormai la struttura è ingessata e non è più in grado di affrontare e soddisfare in maniera efficiente ed efficace – conclude – le richieste dei cittadini, dei professionisti e delle imprese”. Di giovedì, intanto, la notizia che sindacati e Palazzo Chiavelli hanno trovato l’accordo per il versamento della produttività ai 185 dipendenti comunali che attendevano i fondi del 2017 e 2018 che ammontano, complessivamente, a 190 mila euro. Restano fuori, invece, i fondi per pagare la produttività degli anni 2014 e 2015, pari a 213 mila euro. Il contenzioso su questi arretrati è aperto: prevista udienza al Giudice del Lavoro ad ottobre.

Nei giorni scorsi è stato pubblicato, oltretutto, l’avviso di selezione pubblica per il nuovo dirigente settore Tecnico. Recentemente il sindaco aveva parlato di “dirigenti illegittimi perché non è mai stato applicato l’articolo 110 del Testo unico”, motivo per il quale il concorso al quale aveva partecipato il dirigente uscente è stato bloccato. L’ex capo del settore, Evangelisti, intanto attende l’esito del Tar che dovrà pronunciarsi e dire se le procedure messo in atto dal Comune di Fabriano sono state corrette o meno. Il 21 maggio, intanto, l’incarico ad interim di dirigente del settore Assetto e Tutela del territorio è stato prorogato, per altri due mesi, a Cataldo Stippoli, comandante della polizia locale, che ricopre questo ruolo, in attesa del nuovo dirigente, dal 5 marzo.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy