GINNASTICA FABRIANO DA RECORD!

La Faber Ginnastica Fabriano bissa il successo del 2017 e conquista, anche quest’anno, lo scudetto e il titolo di Campione d’Italia di ginnastica ritmica. La finalissima a Sansepolcro, in Toscana. Dopo aver vinto anche la quarta e conclusiva tappa del Campionato,la squadra fabrianese capitanata dall’argento mondiale al nastro Milena Baldassarri e formata da Talisa Torretti, bronzo ai Giochi olimpici di Buenos Aires, Sofia Raffaeli, Serena Ottaviani e dalla russa Karina Kuznetsova, ha portato a termine un Campionato ricco di soddisfazioni. Sul secondo gradino del podio a Sansepolcro la squadra dell’Udinese capitanata da Alexandra Agiurgiuculese. Terze, per la prima volta in questa edizione, ma sempre a un passo da podio nelle passate provo, le atlete della Raffaello Motto di Viareggio. Fine settimana davvero produttivo per la società della città della carta. In occasione, infatti, di questa ultima e conclusiva tappa di Serie A, ha fatto il suo debutto ufficiale la squadra junior italiana che si allena a Fabriano, nel centro tecnico della Faber Ginnastica Fabriano diretto da Julieta Cantaluppi e Kristina Guirova. Anche se si tratta di una formazione non ancora definitiva, sono scese in pedana Serena Ottaviani (Faber Ginnastica Fabriano), Siria Cella (Auxilium Genova), Alexandra Naclerio (Club Il Giardino), Sofia Ellen Garcia (Aurora Fano) e Simona Villella (Kines Catanzaro). Riserve, in questo caso: Vittoria Quoiani (Armonia d’Abruzzo) e Giulia Segatori (Auxilium Genova). Con la tappa di sabato a Sansepolcro è stata archiviata l’edizione 2018 del Campionato di Serie A. Solo qualche settimana di pausa e, nell’ultimo weekend di gennaio 2019, proprio a poca distanza da qui, ad Arezzo, andrà in scena la nuova Serie A: 12 squadre per la A1 e altrettante per la A2 (che si sfideranno sui cinque attrezzi (fune, cerchio, palla, clavette e nastro). Il corpo libero, dal prossimo anno, non farà più parte del programma. Fabriano attende le ginnaste campioni d’Italia per omaggiarle come si deve.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy