L’EX PREMIER MONTI IN VISITA ALLE GROTTE DI FRASASSI

Una visita del tutto inaspettata quella di Mario Monti e sua moglie Elsa ieri alle Grotte di Frasassi. L’ex premier e consorte sono arrivati a Genga ieri accompagnati da un gruppo di amici. Prima una breve pausa al Bar 747 a stazione di Genga, per provare le tipicità locali: come i tradizionali panini con gli affettati del posto e i formaggi. Poi la visita alle Grotte di Frasassi, dove hanno potuto ammirare la straordinaria bellezza del complesso ipogeo tra i più celebri al mondo. Al termine della visita l’ex premier ha voluto lasciare una dedica personale sul libro dei visitatori: «nella magia di questa grotta, un grazie cordialissimo e a presto!». Ma per la comitiva del senatore a vita Mario Monti la giornata a Frasassi non è terminata qui. Infatti il gruppo si è spostato alla chiesa di San Vittore alle Chiuse ed infine una pausa per un caffè al tipico Bar Evasio. Ancora una volta la bellezza delle Grotte di Frasassi affascina e conquista turisti di ogni tipo, anche quelli più in vista che rendono una giornata a Frasassi tra le più inaspettate e piacevoli.

Boom di turisti

“ Il record di presenze alle Grotte di Frasassi ad aprile è un successo per Genga e il territorio circostante, nonché un merito e un vanto per i tanti operatori, pubblici e privati, che lo hanno permesso!”: è quanto si legge in una nota diramata dal Consorzio del complesso ipogeo gengarino.
Gli oltre 26.000 visitatori nell’ultima decade di aprile, tra cui spiccano i 4679 ingressi nel solo giorno di Pasquetta, sono risultati straordinari, non solo per le Grotte ma per l’intero territorio che ne ha coralmente beneficiato. Musei, siti storici e naturalistici, borghi e località limitrofi, sono stati presi letteralmente d’assalto dai turisti che si sono trasformati in autentici “ viaggiatori “ in cerca di emozioni ed esperienze in un comprensorio ricco di attrazioni culturali, artistiche e paesaggistiche.
Ovviamente anche le strutture ricettive, le attività di ristorazione e del commercio ne hanno beneficiato, contribuendo a un significativo apporto, forse inaspettato nella sua dimensione, alla economia locale, non solo turistica. Mai, in questo periodo, si era vista tanta gente affollare il tempio del Valadier con file rilevanti di auto e caravan ai margini della carreggiata stradale sottostante, visitare il Castello di Genga e i due musei comunali!
Il Consorzio, pertanto, rivolge un caloroso ringraziamento ai propri dipendenti che, nei loro vari incarichi e mansioni, hanno permesso un successo del genere, dimostrando, oltre la consueta professionalità, una abnegazione e un impegno straordinario, per questo maggiormente apprezzati. All’Amministrazione Comunale, all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia Locale, ai Volontari della Protezione Civile un grazie particolare per aver garantito la collaborazione, la sicurezza e il regolare svolgimento di queste intense giornate.
Un grazie, infine, a tutti gli Operatori delle strutture ricettive, della ristorazione, del commercio, dei servizi e del Comune di Genga, che hanno dimostrato, oltre la loro consueta preparazione, una disponibilità e un’accoglienza assai apprezzata dai graditi e numerosi ospiti.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy