FABRIANESE DENUNCIATO PER STALKING

Un uomo di 40 anni residente a Fabriano è stato denunciato per stalking dal commissariato. L’uomo non si è arreso alla conclusione della storia d’amore con una donna della sua età e residente in città avvenuta alcuni anni fa. Dopo tante chiamate, email, messaggi social e pedinamenti sotto casa, infatti, la donna, in passato, si era rivolta alle forze dell’ordine per segnalare il disagio che stava vivendo per colpa del suo ex e di come quel clima le avesse provocato, nel tempo, ansia e paura di uscire di casa. Da qui il questore della Provincia di Ancona ha emesso un formale ammonimento a desistere da quei comportamenti marcatamente molesti. Il predetto provvedimento evidentemente, ha sortito gli effetti sperati perchè, per molto tempo, l’uomo ha desistito a continuare nel suo comportamento molesto. Nei giorni scorsi, invece, l’uomo è tornato alla carica. La donna si trovava al pronto soccorso dell’ospedale Profili dove aveva accompagnato il figlio per un malore improvviso e quando l’infermiera ha accompagnati entrambi in Radiologia, si sono trovati l’uomo davanti, sulla porta. Lei è andata in panico con una forte tachicardia, lui ha iniziato a dirle più volte: “Non mi devi dire nulla?”. Poi ha iniziato a seguirla lungo il percorso che dal Pronto Soccorso conduce in Radiologia. L’uomo, incurante del fatto che la donna facesse finta di nulla e avesse subito detto di no alla sua domanda smorzando così qualsiasi possibilità di dialogo, proseguiva nel suo intento molestatorio. Solo l’intervento dell’infermiera ha evitato che lo stalker proseguisse nelle sue azioni. Mamma e figlio rimangono tre ore nel reparto. Il personale aveva chiesto alla donna se voleva chiamare le forze dell’ordine, ma nulla. La donna si è decisa solamente quando ha letto il messaggio che l’uomo aveva inviato sul cellulare: “Sono ancora qui, ho bisogno di parlarti”. I timori della donna si sono rivelati ben presto fondati. Lui, infatti, non si era ancora allontanato dall’ospedale e lei, presupponendolo, aveva paura ad uscire. Anche l’ex marito, arrivato sul posto per sincerarsi delle condizioni di salute del figlio, appresa la vicenda, le ha consigliato di telefonare subito alle forze dell’ordine. La vittima, con coraggio, le chiama. Gli agenti, agli ordini del commissario Capo, Sandro Tommasi, arrivano immediatamente sul posto e la tranquillizzano. La donna aveva fatto una descrizione precisa sia dell’abbigliamento dell’uomo che dell’auto con il quale si spostava. I poliziotti lo individuano parcheggiato affianco alla macchina della donna e, ricostruita l’intera vicenda, anche a seguito della denuncia per stalking fatta dalla donna, l’hanno deferito per la violazione dell’articolo 612 bis del Codice Penale.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy