DOPO IL VOTO

Il Movimento 5 stelle è il primo partito nelle Marche con 316.417 voti (35,6%) alla Camera, in aumento rispetto ai 298.114 suffragi del 2013 (32,13%). Ma è la Lega ad aver avuto il vero exploit rispetto alle precedenti politiche nella regione passando dal 0,69% al 17,4% dei consensi: buon successo del partito di Salvini in particolare a Macerata, dopo l’uccisione della 18enne Pamela Mastropietro e la sparatoria contro migranti africani per le strade della città; ma anche nei paesi terremotati dove la Lega era in prima linea nella vicenda di nonna Peppina, ‘sfrattata’ dalla casetta provvisoria a Fiastra. Dai 6.405 voti raccolti cinque anni fa, il partito di Salvini ha raggiunto quota 152.608 voti con progresso di 146.203. Invece il Pd crolla dal 27,69 al 21,1% (186.613; -70mila). Il M5s batte le coalizioni: centrodestra al 33% con il balzo di Fratelli d’Italia (dal 2,15% al 4,9%) e centrosinistra al 24,1%. Fi ottiene 87.591 voti (10% rispetto al 17,51% del PdL 2013). Leu si ferma al 2,9% (26.252 voti).

Di Luigi Argalia (Lega Nord)

Febbraio 2017, poco più di 4 amici si ritrovano e, decidono che con le idee, il cuore e il coraggio possono fare quello in cui non crede quasi nessuno. Nasce la Lega a Fabriano e in poco più di un anno, superando ostacoli e fuoco amico, abbiamo dimostrato di crederci, di essere presenti sul territorio per ascoltare i bisogni delle persone e della città. Siamo stati presenti con i nostri banchetti, contro l’ilarità di tanti, per proporre e fare battaglie per noi fondamentali e continueremo ad essere in piazza. La gente ha capito che anche nella nostra città la Lega fa sul serio. Se è vero che il nostro Capitano, insieme al simbolo è un traino incredibile, anche noi abbiamo messo del nostro facendo capire che non molliamo di un centimetro sui diritti degli italiani. Grazie a chi ha contribuito a farci passare dall’ 0,8% al 18% circa, in così poco tempo.

di Olindo Stroppa (Forza Italia)

Anche Fabriano è in linea con i dati nazionali, con una chiara vittoria dei cinque stelle, ed uno strepitoso risultato della lega che raggiunge il 17%. Tonfo del PD che scende sotto il 20%. Si delinea chiaramente in futuro, un confronto fra la coalizione di centrodestra ed i pentastellati anche nella nostra città. Buono il nostro risultato di Forza Italia che partiva da un 6% con 621 voti nelle regionali del 2015, dopo un 9,8 con 1381 voti alle europee e 1005 voti alle comunali del 2012 come Popolo della Libertà. Oggi con 1339 voti al senato e 1461 voti alla camera ci attestiamo all’8,4 % di poco al di sotto della regione marche 9,9%. Dopo pochi giorni dalla costituzione del nuovo coordinamento cittadino e dopo soli 2 mesi dalla formazione del gruppo consigliare, possiamo dire di aver recuperato i nostri elettori, che ringraziamo per la fiducia, ricordo che il simbolo di Forza Italia non era presente alle ultime consultazioni comunali, questo è il dato da cui dobbiamo ripartire ed impegnarci. Congratulazioni ai nostri amici di avventura della Lega e di Fratelli D’Italia, per i loro ottimi risultati, questa consultazione elettorale ha dimostrato che un centro destra unito, noi a Fabriano lo siamo, è premiato dai nostri elettori e può solo continuare a migliorare in previsione dei futuri appuntamenti elettorali.

Di Giancarlo Pellacchia (Fratelli d’Italia)

Fratelli d’Italia Fabriano ringrazia il proprio elettorato che continua a credere nel nostro progetto. Siamo partiti con uno sparuto gruppo di persone che ha deciso di ritrovare quello spirito di corpo comune a chi ha condiviso tante battaglie e che è accomunato dal comune sentire che si esprime attraverso la sovranità popolare, la libertà, la democrazia, la giustizia e la solidarietà sociale. Che mette ancora valori come la Famiglia e le Istituzioni al primo posto e che pensa che il merito sia fondamentale ma che comunque nessuno debba essere lasciato indietro. Fratelli d’Italia in 5 anni è cresciuto e continua a crescere con i suoi programmi fondati sulla concretezza delle idee da cui nascono. Continuiamo a guardare avanti fiduciosi perché lo dobbiamo ai nostri Figli, lo dobbiamo alla nostra Terra. Grazie!
Il popolo della famiglia
Il Popolo della Famiglia con 7.770 voti ricevuti in tutta la regione Marche (0,87%) ha superato il partito della Lorenzin (0,41%), quello di Prodi (0,59%) e il Partito Comunista (0,85%). Molti cittadini hanno conosciuto il Popolo della Famiglia perché i candidati si sono riversati nelle strade e nelle piazze dove hanno mostrato orgogliosamente il simbolo con i bambini felici, presente nella scheda elettorale. Quindi il nostro è un popolo politicamente in movimento, nuovo, non di sistema, senza la visibilità mediatica e istituzionale, di ispirazione cristiana, nato per difendere le famiglie e i più deboli, che ha avuto un riconoscimento di tutto rispetto dagli elettori marchigiani. Facciamo tesoro della fiducia ricevuta, continueremo a farci conoscere in tutto il territorio e ci presenteremo alle prossime elezioni comunali di Ancona, Falconara, Porto Sant’Elpidio e San Ginesio dove sono già operativi i nostri circoli. Il Popolo della Famiglia c’è e continuerà a battersi per la vita, contro la cultura della morte e dello scarto, a tutela dei disabili e degli anziani, contro la corruzione, accanto ai più deboli, contro gli sprechi e privilegi di una classe politica che ha tradito il suo Popolo.
error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy