OSPEDALE PROFILI E NUOVE OPPORTUNITA’ DI SVILUPPO, CERISCIOLI A FABRIANO

di Francesco Ducoli, segretario Pd Fabriano

Grande partecipazione ieri sera per l’iniziativa del Partito Democratico sull’Ospedale di Fabriano e opportunità di sviluppo a cui hanno partecipato il Presidente della Regione Ceriscioli, l’Onorevole Lodolini, il Segretario Regionale Comi, il Segretario provinciale Sagramola. Dal progetto per la nuova ala dell’Ospedale, alle nuove assunzioni dei primari, al potenziamento del punto nascite abbiamo relazionato alla città una visione concreta per il nostro nosocomio con, negli ultimi due anni, più di 400 nuove assunzioni tra medici e infermieri. Questa è la strada giusta, quella di una politica, di un’amministrazione regionale che hanno scelto di scommettere sul nostro territorio, ribadendo l’importanza strategica del nostro Ospedale nell’ottica dello sviluppo delle aree interne e delle possibili collaborazioni interregionali, con la chiara volontà di farne punto di riferimento per l’entroterra. Avevamo detto chiaramente che quello di Fabriano sarebbe rimasto ospedale di primo livello. Avevamo detto che si sarebbe salvaguardato il punto nascite. Oggi, grazie alla buona politica, alla capacità amministrativa, al costante impegno della cittadinanza attiva, possiamo dire con chiarezza che le progettualità e gli obiettivi già raggiunti danno un segnale di concretezza a queste strategie. C’è ancora molto da fare, ma siamo convinti che l’impegno quotidiano, la competenza e la lungimiranza che si sono dimostrati finora saranno la vera garanzia perché sull’ospedale si possano sempre più fare riforme che portino ad un miglioramento costante dei servizi a favore dei cittadini.

Nuovo stabile. Il punto di Marco Antonini (dal nostro archivio, 14 marzo 2017)

Il terremoto potrebbe accelerare le operazioni burocratiche e lo sblocco dei contributi per la realizzazione della nuova struttura che dovrebbe nascere all’interno dell’area ospedaliera del Profili di Fabriano. Lo stabile verrà edificato a nord dell’attuale nosocomio, vicino all’area interessata attualmente dai parcheggi. Si attende l’ok ufficiale dall’Asur. Si andrà così a potenziare le attività del Profili, un ospedale importante in un comprensorio montano con vie di comunicazioni ancora difficili. Lo stabile, già progettato, è costituito da un piano interrato di circa 1400 metri quadrati da adibire a parcheggi e locali tecnici; un piano seminterrato destinato a deposito, altri locali e il corpo di collegamento interrato della nuova edificazione con l’ospedale esistente che interesserà un’area di circa 300 mq; tre piani di circa 700 metri quadrati l’uno dedicati ai servizi ospedali con particolare attenzione agli ambulatori. Previsti impianti tecnologici sulla copertura piana. La struttura, per complessivi 4 mila metri quadrati, verrà collocata in modo tale da essere integrata con l’attuale viabilità interna ospedaliera e dovrà prevedere la realizzazione a valle di una idonea area parcheggi già scarsa per l’attuale utenza che, ogni giorno, usufruisce dell’ospedale.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy