MUSEO DELLA CARTA E PINACOTECA GRATIS PER I RESIDENTI, INGRESSI IN CALO NEL 2017

Crollano i turisti al Museo della Carta per colpa del terremoto. Il 2017 non ha visto arrivare in città i viaggi d’istruzione che garantivano tante presenze soprattutto nei mesi primaverili. Il 2017 si chiude con 27.165 presenze nei due musei comunali di Fabriano: Museo della Carta e della Filigrana e Pinacoteca Molajoli. L’assessore alla Cultura, Ilaria Venanzoni, sottolinea come, quest’anno, si cercherà di aumentare ancora di più la recettività di queste due strutture. Quello che si concluso è stato “un anno complicato causa sisma che ha ridotto gli ingressi ma che, comunque, ha visto la conferma del turismo per famiglie presso il Museo della Carta. Le attività per ragazzi e famiglie, invece, hanno consentito di raddoppiare gli ingressi in Pinacoteca”. Il riferimento è al terremoto dell’ottobre 2016 che ha bloccato le prenotazioni dei viaggi d’istruzione delle scuole: si è passati, infatti, dalle 15mila visite del 2016 alle 3mila studenti dell’anno scorso. Proprio nei mesi delle forti scosse, infatti, ogni realtà scolastica procede alla prenotazione delle classiche gite primaverili con gli alunni che si sono spostate altrove.

I numeri

Nel dettaglio sono stati 23.538 i biglietti emessi per una visita al Museo della Carta quando, l’anno prima, erano stati 39.263. “Nella seconda parte dell’anno e con un dicembre che ha visto turisti quasi tutti i giorni – spiega l’assessore Venanzoni – si è invertita la rotta dopo il sisma che ha bloccato principalmente le gite scolastiche”. Il 2018, intanto, è iniziato bene perché ad oggi ci sono già 7.150 visite prenotate dagli studenti che, nei prossimi mesi, torneranno a Fabriano dopo il periodo no del terremoto. Ammontano a 3.627, invece, gli ingressi alla Pinacoteca Molajoli situata in piazza San Giovanni Paolo II. Un numero importante perchè rispetto al 2016 le visite sono più che raddoppiate e leggermente in aumento rispetto al 2015. Tante anche gli eventi previsti nel corso di quest’anno per cercare di attrarre residenti e visitatori. Grande successo, ad esempio, per “Un’altra domenica”, l’iniziativa della Pinacoteca dedicata alle famiglie e ai bambini dai 4 agli 11 anni. Nel corso della conferenza stampa di questa mattina, 6 febbraio, il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli e l’assessore alla Cultura (foto) Ilaria Venanzoni hanno anche annunciato che, per i residenti fabrianesi, Museo della Carta e Pinacoteca saranno gratuiti. L’obiettivo è quello di far diventare questi luoghi “una seconda casa per tutti coloro che vivono a Fabriano” con l’appello a visitarli spesso e ad usufruire anche della visita guidata per “conoscere uno dei gioielli della città”.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy