ANZIANI BLOCCATI A VALGIUBOLA DI CASTELLETTA SALVATI DALLA PROTEZIONE CIVILE

Mezzi in azione nelle frazioni del Fabrianese. Criticità si sono registrate a Valgiubola di Castelletta dove i volontari della Protezione civile sono intervenuti ieri (foto) per liberare due anziane bloccate in casa da più di 60 centimetri di neve. Ora si teme l’arrivo del ghiaccio. “Stiamo distribuendo, da giorni, sale e breccino – ha detto il Sindaco Giancarlo Sagramola. – Il problema principale, però, sono le auto parcheggiate lungo la strada che ostacolano il lavoro dei nostri operatori”.

Controlli sulle strade

Impegnati giorno e notte anche gli agenti del commissariato, i vigili urbani e i militari delle varie stazioni della Compagnia dei carabinieri di Fabriano. A seguito dell’abbondante nevicata, infatti, i poliziotti coordinati dal commissario Capo Tommasi, hanno predisposto sulle principali vie di accesso, una serie di controlli per garantire la circolazione. In due giorni sono state elevate diverse decine di multe ad automobilisti e camionisti indisciplinati che hanno paralizzato la circolazione stradale dentro la città che sono stati sorpresi con mezzi senza gomme termiche o catene. L’attività, tutt’ora in corso, è svolta insieme con la Polizia locale e i carabinieri.

I carabinieri forestali

Ieri il Comandante della Stazione Carabinieri Forestale di Montemonaco ha tratto in salvo il titolare di un agriturismo sito in località Cittadella. La richiesta di soccorso era stata inoltrata dal fratello dell’uomo in difficoltà, un noto consigliere provinciale di Ascoli Piceno, il quale segnalava al militare che il familiare si trovava isolato e senza mezzi di trasporto per raggiungere aree più sicure. L’intervento, reso difficoltoso a causa delle condizioni della strada copiosamente innevata, percorribile solamente con il Land Rover provvisto di catene, è durato circa quattro ore, ed ha consentito di recuperare il cittadino che a seguito dello sciame sismico aveva deciso di abbandonare l’abitazione e scendere a piedi verso l’abitato di Montemonaco. Numerosi sono i cittadini che a causa degli eventi sismici sono usciti dalle abitazioni per trascorrere la notte in aree considerate più sicure, ma sono purtroppo rimasti bloccati dalla neve che ha determinato gravissimi problemi di viabilità. Anche i moduli abitativi di Arquata del Tronto rischiano di essere danneggiati dalla grande quantità di neve che accumulatasi sui tetti potrebbe determinare cedimenti strutturali.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy